OstiaToday

Ostia: pullman del trasporto disabili Asl, la replica dell'azienda

"Il veicolo del quale si contestano le condizioni non è quello che solitamente viene utilizzato per garantire il servizio di trasporto"

La società Meditral risponde in merito alla notizia riguardante il servizio del trasporto disabili della Asl Rm3, guasto, ad Ostia. A denunciare il fatto era stato il Movimento 5 Stelle del X Municipio. "La vicenda è scaturita dall'utilizzo provvisorio di un furgone differente da quello solitamente adibito allo spostamento degli utenti dalla propria residenza al centro di assistenza. Non corrisponde al vero la circostanza che tale veicolo "cade a pezzi" o che il mezzo fosse "privo dei più basilari requisiti di sicurezza" o, ancora, che sussista una "situazione insostenibile e preoccupante per genitori e figli"", fa sapere la Meditral.  

Il veicolo del quale si contestano le condizioni non è quello che solitamente viene utilizzato per garantire il servizio di trasporto, spiegano: "Il furgone da sempre adibito al trasporto degli utenti è un 'Mercedes Spinter' immatricolato nel 2018, nuovissimo e dotato di tutti gli accessori necessari a rendere lo spostamento, dalla residenza al centro di assistenza, il più confortevole possibile. Detto mezzo tuttavia, doveva essere sottoposto ad interventi urgenti di manutenzione straordinaria, quindi non programmati o programmabili, che ne avrebbero reso impossibile l'uso per qualche giorno". 

"Tale circostanza, in data 02.03.2019, veniva prontamente comunicata alle famiglie interessate, informate tra l'altro che, a garanzia della continuità del servizio pubblico, il veicolo sarebbe stato provvisoriamente sostituito. L'unico mezzo di pronta disponibilità era quello poi contestato che si sceglieva di utilizzare in quanto, seppur vetusto, all'inizio del servizio appariva in buone condizioni ed idoneo all'uso stabilito, anche se sprovvisto di pedana sollevatrice. Invero, l'aver considerato tale mancanza come non ostativa all'utilizzo del veicolo, trova ragione nell'assenza di ragazzi in carrozzi na tra gli utenti interessati e nella temporaneità che ne avrebbe caratterizzato l'uso", continua l'azienda. 

"Al riguardo, ancora una volta quindi è fondamentale ribadire che la società avrebbe usufruito del mezzo sostitutivo solo provvisoriamente, os sia il tempo strettamente necessario alla fondamentale manutenzione straordinaria del furgone Mercedes Spinter", si legge ancora nella missiva che conclude: "Meditral ha provveduto immediatamente alla sostituzione del veicolo oggetto di contestazione, in considerazione dei danni successivamente rilevati – occorsi solo la mattina stessa del suo utilizzo - e dei disagi denunciati dalle famiglie degli utenti. Inoltre, proprio tra queste ultime e la Meditral, costante è stato il dialogo allo scopo di porre in essere una collaborazione finalizzata innanzitutto al soddisfacimento dell'interesse comune: risolvere il problema relativo alle condizioni di trasporto e garantire l'efficienza del servizio per la sicurezza dei ragazzi. Si evidenzia, altresì, che le stesse famiglie si stanno attivando affinché venga ridimensionata l'eco che questa vicenda ha comportato a discapito dell'immagine e della reputazione della mia assistita". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento