OstiaToday

Canale dei pescatori, M5S: "Perché non si vuole trovare una soluzione?"

I grillini: "Nessuno prevede che la draga, per essere utilizzata, ha bisogno di personale specializzato e che la stessa non può essere manovrata da chicchessia"

Continuano le disavventure per il Canale dei Pescatori di Ostia. Nelle precedente amministrazione fu acquista una draga di seconda mano dal municipio e la si posizionò alla foce del canale per l'utilizzo. 

Il Movimento 5 Stelle del X Municipio, dopo il nostro articolo, punta il dito: “Sono anni che si procede in somma urgenza e quando non si programma i costi raddoppiano. Prima la destra ora la sinistra. L'ultima volta con l'imbarazzante sequestro del cantiere per il dragaggio (era sparita la sabbia). Cambiano le amministrazioni e rimangono gli stessi metodi a danno dei cittadini, ma anche dei Pescatori;. lo spreco regna nel nostro municipio e alle prossima mareggiate, visto l'arrivo dell'autunno, altri soldi usciranno dalle tasche del contribuente. Perché non si vuole trovare una soluzione? Le proposte non mancano credetemi ed il dubbio è legittimo”.


"Nessuno prevede che la draga, per essere utilizzata, ha bisogno di personale specializzato e che la stessa non può essere manovrata da chicchessia. - continua la nota - Il risultato è che la draga acquistata si è arrugginita ed è diventata inservibile, pertanto si dovranno spendere altri soldi per provvedere al suo trasporto in cantiere ed al suo disarmo. Intanto la stagione delle piogge si avvicina sempre più e l'insabbiamento del canale rischia di compromettere gravemente l'equilibrio idrogeologico di tutto il municipio. Il canale dei pescatori, nato per la raccolta e lo scarico a mare dei reflui agricoli, oggi deve sopportare i deflussi maggiori dovuti agli scarichi pluviali di strade e piazzali e dei servizi di vari quartieri".

"L'attuale situazione in cui versa il canale non sarà di buon auspicio per il lavoro dei pescatori che tra l'altro si stanno preparando per la consueta Sagra della Tellina. Ultimamente il dragaggio del canale è stato affidato ad una ditta esterna. I nostri amministratori si sono vantati che il lavoro sarebbe stato a “Costo Zero per il Municipio”. Oggi si scopre che la sabbia stessa, potrebbe essere stata il prezzo del lavoro in quanto trattenuta dalla ditta per farne cemento. Se fosse vero sarebbe una condizione illegittima ed un grave danno ambientale", proseguono i 'grillini'. 

La sabbia può essere solo riutilizzata per il ripascimento. Sulla scorta di quanto sopra riportato il M5S "si farà carico di accertare eventuali responsabilità e chiederà conto, a chi di dovere, della cattiva amministrazione. I cittadini non possono pagare di tasca propria l'incapacità dei loro amministratori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento