OstiaToday

Rifiuti: aumenta raccolta sul lungomare, stretta contro guanti e mascherine gettate in strada

Tra le attività in campo anche il potenziamento della raccolta "porta a porta" presso stabilimenti e attività commerciali

Immagine di archivio

Gli interventi di pulizia e di raccolta dei rifiuti sul lungomare cittadino saranno intensificati e integrati con una specifica campagna di sensibilizzazione per conferire i rifiuti tipici della fase post lockdown: guanti e mascherine. È questo il pacchetto “piano mare” che Ama, fin dalla metà del mese di giugno, in accordo con Roma Capitale e il Municipio X, ha messo in atto sulle spiagge del litorale e che si arricchisce di ulteriori azioni. 

“Pronto mare” il progetto per intervenire sul decoro urbano

Oltre al potenziamento della raccolta “porta a porta” presso stabilimenti e attività commerciali del Litorale e del Porto Turistico, quest’anno anche il progetto “Pronto Mare”: la presenza fissa di squadre di pronto intervento per il decoro urbano. Questo nucleo dedicato di uomini e mezzi svolge, su un’area di circa 20 km tra il Porto di Ostia e Pratica di Mare, attività quotidiane di spazzamento strade e marciapiedi, vuotatura dei cestoni gettacarte, lavaggio stradale, lavaggio enzimatico degli imposti di cassonetti e contenitori, rimozione di rifiuti abbandonati su bordo strada. Inoltre anche interventi di pulizia delle fermate bus, delle aree antistanti le stazioni della ferrovia Roma-Lido (Ostia Centro, Stella Polare, Castel Fusano e Cristoforo Colombo) e degli ingressi dell’arenile. Tutte le attività si svolgono in sinergia e collaborazione con la Polizia Locale di Roma Capitale X Gruppo Mare.

Porta a porta quotidiano presso 100 attività balneari

Presso le oltre 100 attività balneari presenti nelle aree del Lido, di Capocotta, dei Cancelli e della Spiaggia del Presidente viene svolto un servizio “porta a porta” quotidiano con oltre 560 contenitori, 400 dei quali per le frazioni della raccolta differenziata: scarti alimentari; plastica e metallo; vetro; carta e cartone). Per bar e ristoranti è prevista, in più, la raccolta dedicata delle cassette in plastica.

Le attività giornaliere di spazzamento e pulizia meccanizzata di strade e marciapiedi del lungomare e delle aree pedonali sono state intensificate, così come lo svuotamento a ciclo continuo di circa 100 cestini getta-carte posizionati nei punti maggiormente frequentati, incluso il pontile. Interventi mirati di pulizia sono inoltre in programma lungo i fianchi laterali della via Litoranea tra via del Lido di Castel Porziano (Dazio) fino al confine con il Comune di Torvaianica. AMA ha anche potenziato il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti per le 77 utenze non domestiche del Porto turistico di Roma. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La raccolta differenziata non va in vacanza"

All'interno del pacchetto anche la campagna con il claim “La raccolta differenziata non va in vacanza” che intende sensibilizzare tutti - esercenti, residenti e turisti - alle buone pratiche di gestione dei rifiuti. Per l’estate 2020 il concept e i messaggi sono dedicati in particolare al corretto smaltimento, anche al mare, di guanti e mascherine monouso, oggetti che, con l’emergenza Covid 19, sono entrati nell’uso quotidiano. La campagna da fine luglio e per tutto il resto dell’estate, verrà promossa tramite affissioni, social network e canali radio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento