OstiaToday

Casal Palocco: i manufatti abusivi siano a disposizione dei cittadini

Anche se costruite in modo abusivo sono o meglio sarebbero perfettamente funzionanti, così il comitato “Casal Palocco” chiede che siano aperti ai cittadini la succursale del Liceo Democrito e il Centro “Sollievo”

Il Comitato di Quartiere “Casal Palocco”  chiede un giusto utilizzo ed un’acquisizione da parte del Comune di Roma dei due manufatti abusivi che sorgono abbandonati nel quartiere, zona da sempre carente di strutture edili funzionali alle numerose esigenze del quartiere.

In particolare, visto la necessità di una sede succursale per l’affollatissimo Istituto D’Istruzione Secondaria, Liceo Classico e Scientifico Democrito e di una sede staccata per il Centro “Sollievo” per i malati di Alzheimer, sarebbe opportuno che si procedesse, in tempi brevi, a rendere le due strutture fruibili ai cittadini.

Ecco ciò che specificano dal Comitato: “Nel quartiere di Casal Palocco, in via Senofane sono stati realizzati due manufatti abusivi rispettivamente di circa 1400 mq e di circa 800 mq. L'Ufficio Condono Edilizio ha rigettato le istanze di condono mosse dal privato. In seguito la Polizia Municipale ha posto sotto sequestro i manufatti. In seguito alle richieste di nuove aule per il liceo Democrito e vista la necessità di attivare un centro di sollievo per malati di Alzheimer, il Municipio Roma XIII, per delibera, impegna i due manufatti. Secondo la delibera, datata 9 febbraio 2007, infatti, il XIII Parlamentino Lidense, impegna il Presidente del Municipio ad attivare tutte le procedure di Disciplina Edilizia necessarie per l'acquisizione di tali manufatti al patrimonio Comunale affinchè siano utilizzati utilmente per il quartiere dove sorgono. Il pù grande, di concerto con la Provincia di Roma, dovrebbe essere adibito a sede decentrata del liceo Democrito, mentre,  il più piccolo a sede del Centro sollievo per i malati di Alzheimer ed i loro familiari. Chiediamo al Presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani di eseguire la presente delibera consegnando ai cittadini i due manufatti di via Senofane”.

Intanto dal Municipio Roma XIII fanno sapere che sono già state attivate le procedure di richiesta al Comune di Roma e alla Provincia, ma che la decisione finale, spetta appunto, all’Amministrazione Capitolina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento