OstiaToday

Alessio è tornato a scuola, la battaglia di un bambino disabile vinta grazie al web

Mamma Cristina aveva raccontato la storia di suo figlio Alessio, di 7 anni, a RomaToday descrivendo tutti i disservizi subiti dal piccolo

alessio1-4

Una storia a lieto fine, terminata dopo un anno di battaglie. Alessio Simone, il bambino disabile di 7 anni, chiuso in un'aula di fortuna della scuola elementare Pirgotele a Casal Palocco a pochi chilometri da Ostia nel X Municipio commissariato, torna a scuola. A darne notizia sono mamma Cristina e papà Andrea che, con un lungo post su Facebook festeggiano la chiusura di una storia raccontata da RomaToday il 19 novembre del 2015

All'epoca Cristina, si confessò al nostro quotidiano, raccontando come Alessio "stava messo davanti ad un tappeto giallo, sudicio e usato da anni come base per cambiargli il pannolino". Una denuncia chiara in cui Cristina sottolineò come l'insegnante di sostegno aveva anche avuto "una crisi di panico durante una crisi epilettica di mio figlio ed è scappata. Non era solo, ma era in quel tugurio". Una vicenda che, in pochi giorni, fece il giro del web. La notizia si diffuse sui social e nacque anche il gruppo Tutti con Alessio che in poco tempo ha raggiunto gli oltre 7mila membri. 

A quasi un anno di distanza, adesso, mamma Cristina e papà Andrea sorridono e gioiscono nel vedere il loro piccolo Alessio tornare a scuola. In quella stessa scuola di Casal Palocco.

"È stato un anno difficile fatto di battaglie e dispendio di energie fisiche e mentali, un anno in cui in nome della "giustizia" abbiamo sacrificato famiglia, affetti,lavoro ma che oggi raggiunge un piccolo traguardo. - scrivono i genitori sui social - Tutte le figure professionali che hanno lavorato lo scorso anno con nostro figlio sono state rimosse, dalla coordinatrice scolastica, alla Aec, fino all'insegnante di sostegno".

"Durante i nostri incontri, con sommo dispiacere, abbiamo appreso che già dal 2014 vi erano state denunce contro l'operato della scuola stessa, pertanto Alessio è stato soltanto la punta di un iceberg. Ci sono ancora indagini in corso, sappiamo tutti quanto siano lenti determinati processi, ma ci hanno fatto delle promesse a riguardo, ed in nome della verità vogliamo credere che presto saranno mantenute", hanno poi sottolineato.

"Non è stata una scelta facile ritornare nello stesso plesso di Casal Palocco, non possiamo dimenticare e chiedercelo è impossibile ma per il bene di Alessio dobbiamo ripartire e garantirgli di frequentare la scuola come gli altri bambini. - scrivono Cristina e Andrea nella loro lettera - Abbiamo scosso gli animi pubblicando quella foto, ora guardiamo al domani con la speranza che non succeda mai più a nessun innocente".

Alessio è tornato a scuola lo scorso 19 settembre, ora ha l'insegnante di sostegno, l'assistente educativa Aec, un'educatrice esterna messa a disposizione dall'Anffas Ostia Onlus, una stanza con ampie finestre e vista giardino. I bambini della scuola di Casal Palocco, per accoglierlo, gli hanno dedicato anche un cartellone colorato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento