OstiaToday

Capra macellata in cortile: Fdi-An denuncia assenza istituzioni contro degrado e abusivismo

"Ostia sono sotto choc per la scoperta di una capra macellata all’interno di un Ostello della Gioventù da alcuni occupanti abusivi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

X Municipio. Capra macellata in cortile, FdI-AN denuncia assenza Istituzioni contro degrado e abusivismo.

Ostia è sono sotto choc per la scoperta di una capra macellata, all'interno di un Ostello della Gioventù, da alcuni occupanti abusivi. Sulla questione è intervenuta duramente la Costituente di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale del X Municipio.

«Siamo difronte ad un vero scandalo - denuncia Salvatore Colloca, Consigliere FdI-AN in Municipio - non è la prima volta che si verificano fatti di questa natura. Urge ripristinare la legalità presso la struttura, così come aveva iniziato a fare la precedente Giunta tramite lo sgombero della chiesetta dagli occupanti e la sua assegnazione alla Comunità di Sant'Egidio. Quella oggi rappresenta una realtà funzionante e con peculiarità importanti per il territorio, come l'accoglienza e il sostegno che offre ai più bisognosi. Un plauso va certamente rivolto al Comandante e a tutti gli uomini della Polizia di Roma Capitale per il loro tempestivo intervento. Adesso è necessario portare a termine ciò che si è iniziato, puntando al recupero definitivo della struttura, magari proprio con la Caserma dei Vigili Urbani o rendendolo quel polo culturale che comprenda un distaccamento dell'Università, tanto sognato dai giovani del Municipio, in grado di offrire corsi di laurea specifici».

Per Monica Picca, portavoce della Costituente di FdI-AN in X Municipio: «L'Amministrazione Capitolina continua a mostrarsi totalmente indifferenti e immobili nei confronti del degrado e dell'abusivismo cui stanno esponendo il nostro territorio. Insediamenti e occupazioni abusive, aree verdi abbandonate, sporcizia, messe in sicurezza annunciate e mai realizzate e adesso anche animali squartati a cielo aperto. Bisogna intervenire e bisogna fare presto, perché questa totale assenza di Istituzioni sta esasperando i romani, che non si sentono più sicuri e tutelati nel loro territorio e sono stanchi di provocazioni buoniste e inconsistenti slogan propagandistici. Noi rivendichiamo l'esigenza di difendere i romani da questo sistema e da questa totale mancanza di regole e decoro».

Rincara la dose Cinzia Pellegrino, membro della Costituente locale con delega alla cultura e referente per Roma Capitale del Dipartimento di FdI-AN dedicato alla tutela delle Vittime di violenza: «La situazione è davvero inquietante, ma conoscendo l'attitudine del Sindaco Marino a minimizzare qualsiasi emergenza legata alla sicurezza o al decoro e, soprattutto, a snobbare i problemi del Litorale, temiamo che il nostro primo cittadino sia tutto fuorché allertato come dovrebbe. Roma si è trasformata in una città dove regna totale anarchia, dove è possibile macellare una capra in un cortile, per altro occupato, dove la criminalità organizzata la fa da padrona, dove si assiste ad esecuzioni o regolamenti di conti "fai da te". E in tutto ciò anche il nostro patrimonio storico e culturale viene abbandonato al degrado, come l'unico Ostello romano in funzione e sponsorizzato sui siti specializzati».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento