OstiaToday

Acilia: inaugurato un parco dedicato a Mia Martini

Il Parco sorge in via Domenico Modugno. Alla cerimonia presente il padre della Martini, Franco Califano e l'assessore alla cultura Umberto Croppi

“Si dice che il giorno della morte corrisponda comunque ad una rinascita e oggi sono particolarmente orgoglioso di questa iniziativa a ricordo di Mimì che ha saputo convogliare attorno a se tanto affetto e tanta stima. Ringrazio tutti per questa giornata in ricordo di mia figlia”. È commosso Giuseppe Bertè, padre di Mia Martini, intervenuto questa mattina alla cerimonia di inaugurazione del parco dedicato alla grande artista, scomparsa il 12 maggio 1995, un grande giardino all’interno del comprensorio quartiere Caltagirone, nel municipio XIII.

Tante le personalità intervenute e, tra queste, Franco Califano che per Mia ha scritto due splendide canzoni “Minuetto” e “La nevicata del ‘56”. “Sono qui”, ha detto il Califfo, “per ricordare una grande artista e poi, stavo pensando che potrei scegliermi un vicoletto che un giorno potrebbe essere intestato a me”.

Alla cerimonia, hanno presenziato l’assessore alla cultura Umberto Croppi in rappresentanza del sindaco Alemanno, il presidente del municipio XIII, Giacomo Vizzani, l’intera giunta e numerosi consiglieri, il sovrintendente comunale Umberto Broccoli, le attrici Lea Massari, Maria Rosaria Omaggio, il critico musicale Dario Salvatori, Grazia Di Michele e tanti amici ed estimatori di Mia Martini, pseudonimo di Domenica Bertè.

“Mia era una grande artista”, ha detto il presidente Vizzani. “Personalmente sono cresciuto con le sue canzoni”. L’assessore Croppi ha parlato della Martini come di “una grande interprete della cultura italiana e ha ricordato come questa iniziativa sia nata quattro anni fa durante la giunta Veltroni e per personale interessamento dell’allora assessore alla cultura Gianni Borgna, anche lui presente alla scopertura della targa (ndr).

“In genere”, ha affermato Croppi, “strade e piazze sono intitolate a personaggi storici ad eroi o a eventi tragici. Questa volta stiamo ricordando un’amica di famiglia e la sua voce resterà a disposizione dell’intera collettività e a ricordo di una artista che ha vissuto anche una vita difficile.

“Questo è un momento di festa” - ha concluso Croppi - “ed è significativo che a Mia Martini sia stato dedicato un luogo così naturale e in un quartiere in crescita”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento