OstiaToday

X Municipio: caos dopo il bilancio, Opposizioni contro M5s e dimissioni dalle Commissioni

Forza Italia: "Sul bilancio la Raggi sacrifica la democrazia, metodi indegni". Il Pd: "Un comportamento senza precedenti che mostra il vero volto di questo Movimento

La cena della discordia. Tra le Opposizioni del X Municipio è "guerra", come l'ha definita Monica Picca, capogruppo di Fratelli d'Italia. La querelle nasce dalla votazione del bilancio avvenuta nel parlamento di Ostia e fatta, con l'Opposizione assente perché in ritardo di 10 minuti, dopo la pausa della cena [qui l'articolo completo].

Una vicenda grottesca che, però, ha portato delle conseguenze. Nella mattinata di venerdì, infatti, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Pd, e le liste civiche si sono presentate in conferenza stampa compatte dimettendosi, in blocco, da tutte le Commissioni del X Municipio. Un bel problema per i pentastellati che ora dovranno rifare le Commissioni, pare, con tanto di delibera da portare in Consiglio. 

Antonio Di Giovanni, capogruppo grillino, però minimizza: "Il senso di responsabilità delle Opposizioni è venuto al meno al momento del ritardo dopo la cena. Hanno detto che vogliono scrivere al Prefetto ma la nostra azione è avvenuta all'interno di regole ben precise normate dallo statuto del Municipio che oltretutto si rifà a quello del comune di Roma"

Per quanto riguarda le dimissioni in blocco delle opposizioni dalle commissioni permanenti, Di Giovanni ritiene "anche questo un passo falso da parte delle Opposizioni che sottolineano ancora di più quanto la mancanza di responsabilità nei confronti di cittadini sia insita in loro".

"Ovvio è, e lo comprendo, che essere battuti politicamente su 10 minuti di ritardo possa dar fastidio, lo avrebbe dato anche a noi se fossimo stati all'opposizione ma ricordo - confessa- che in uno dei primi consigli quando ancora noi non avevamo una grande pratica di aula l'opposizione approfittando del fatto che non c'eravamo ricordati di chiedere il prolungamento dell'orario mentre un nostro consigliere stava discutendo un documento si sono alzati, si sono messi i cappotti e se ne sono andati lasciandoci ovviamente perplessi. Quindi se ora la stessa misura è stata usata per l'opposizione non capisco il problema se non quello di una figuraccia epocale".

Le Opposizioni, però, non ci stanno. "I 5 Stelle hanno votato il bilancio durante la sospensione del consiglio decisa dai capigruppo e dalla Presidente del Consiglio senza le opposizioni e sono "scappati" come dei "ladri di democrazia col malloppo" lasciando l'aula deserta. Un comportamento senza precedenti che mostra il vero volto di questo movimento incapace di governare, arrogante e sempre più pericoloso per la democrazia del paese", tuona il capogruppo del Pd Athos De Luca

ostia protesta x municipio 2-2

Oltre le dimissioni dalle Commissioni, i consiglieri di Opposizione hanno chiesto le dimissioni della Presidente del Consiglio che avrebbe dovuto garantire i diritti di tutti i consiglieri non prestandosi a questo gravissima violazione delle regole democratiche.

"Abbiamo capito come fa il Sindaco di Roma a votare il bilancio in tempo: non permette di discuterlo democraticamente nei territori. Pressando i Municipi a fare i primi della classe a costo di strozzare il dibattito, si è arrivati al punto che il fine non è più ottenere più risorse possibili, ma fare una bella figura in Campidoglio approvando tutto in fretta e magari fare un favore al referente territoriale che preme affinché il suo Municipio di riferimento non arrivi ultimo. Sono ormai venute meno le basi per un confronto leale, la nuova politica non è altro che il peggio della vecchia, con qualche competenza in meno", commenta invece il capogruppo di Forza Italia Mariacristina Masi. 


Andrea Bozzi, consigliere autonomista, invece punta il dito anche sul milione e 400mila euro destinato come consulenza per Risorse per Roma: "Quei soldi si potevano spendere in tanti servizi utili per il nostro martoriato territorio, per esempio per le strade, o per il turismo, dove troviamo in bilancio solo 5.000 euro, o per lo sport, dove ne abbiamo 5.700, cifre semplicemente vergognose. E invece li mandiamo a scatola chiusa, senza alcun dibattito, in un calderone che da tanti anni fa scalpore soltanto per i mega stipendi dei dirigenti o perché assai vicino ai partiti, che lo hanno spesso utilizzato come fosse un proprio organismo. Visto che la maggioranza mi ha bocciato tutti gli emendamenti in cui chiedevo di togliere cifre da lì, per destinarli altrove, chiederò un consiglio straordinario per far luce su tutto ciò che fa o non fa Risorse per Roma per il nostro territorio, come prevede la legge che obbliga il controllore a controllare". 

ostia protesta x municipio 1-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Amministrazione di cialtroni Nessuno se ne ricorderà se non in negativo

  • Sono abituati a mangiare, in tutti i sensi...

    • mi hai rubato le parole di bocca....

  • sul posto di lavoro ed alle riuninioni in genere ci si presenta 10 minuti prima o lameno puntuali e non 10 minuti dopo, facendoli perdere a chi è stato puntuale (questo per educazione, per correttezza e per professionalità). Peggio dei ritardatari ci sono solo i ritardatari che "pretendono" che tutti gli altri "puntuali" aspettino i ritardatari.... regola di buonsenso a prescindere dalle idee politiche

    • Fermo restando che educazione e correttezza imporrebbe ti il rispetto della puntualità, lei ha detto bene: sul posto di lavoro o alle riunioni, non in una assemblea elettiva dove dovrebbero venire rappresentati tutti i cittadini e, per di più, per l'atto amministrativo più importante politicamente che quell'assemblea deve fare e cioè il bilancio. Questa sembra solo una tattica da rubagalline!

      • Premetto che ho una sorta di pregiudizio nei confronti dei ritardatari (ma per lo più per quelli cronici...) ma appunto perchè si tratta di un assemblea elettiva per votare l'atto più importante, un ritardo non giustificato è ancora più grave ed inaccettabile..... non parliamo di ritardo per causa di forza maggiore, ma parliamo di consiglieri eletti (e ben pagati) che si trovavano al ristorante in orario di assemblea. Per come la penso, fosse successo il contrario avrebbero fatto bene le opposizioni a fare la medesima cosa bocciando il bilancio.....oppure entriamo in un grottesco ragionamento per decidere quanti siano i minuti di ritardo ammissibili nel caso il fritto sia in ritardo (11, 15, 30, 180???). veramente vogliamo subordinare per assurdo i tempi di un assemblea municipale al frittino? Senza dubbio il ritardo è stato sfruttato tatticamente, ma che serva di lezione a chi stavolta la tattica l'ha subita, che a mio avviso dovrebbe rimanere in un dignitoso silenzio e chiedere scusa invece di fare polemica e buttarla in caciara sentendosi vittima. Da elettore me la prenderò sempre più con il consigliere al ristorante (che magari ho votato) e non con il consigliere che non lo ha aspettato ( e che magari non ho votato). Bisogna iniziare ad alzare l'asticella in questo paese e non far passare per vittime chi sbaglia. Perchè se accostiamo gli uni a dei rubagalline....che aggettivo diamo agli altri?

        • Mangiapane a tradimento?

  • ahahahahhaahah

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lazio-Eintracht: piazza del Popolo vandalizzata, tensione con la polizia. Fermati 5 ultras

  • Politica

    Cassonetti pieni e bolletta più cara, rivolta social contro l'aumento della Tari firmato Raggi

  • Politica

    Campidoglio, si dimette la direttrice del dipartimento Ambiente Rosalba Matassa

  • Politica

    Incendio Tmb Salario: Frosinone, Aprilia e Viterbo salvano Roma. Ma è rivolta dei sindaci

I più letti della settimana

  • Metro A: guasto agli impianti, chiuse le stazioni Barberini e Spagna

  • Blocco traffico Roma: 8, 9, 10 dicembre stop ai veicoli più inquinanti

  • Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

  • Incendio via Salaria: bruciano i rifiuti del TMB, nube di fumo su tutta Roma

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro tra scooter e furgone in corsia d'emergenza, un morto

Torna su
RomaToday è in caricamento