OstiaToday

Viadotto della Scafa: Fiumicino Ostia andata senza ritorno, dall'invito gaffe a Montalbano allo scontro M5s-Pd

Il Consiglio Straordinario indetto dal X Municipio è un flop. I pentastellati di Ostia attaccano il sindaco Montino che risponde: "Noi facciamo i fatti"

Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino e il cpaogruppo M5s del X Municipio Antonio Di Giovanni

Ripicche, inviti snobbati, accuse e una serie di comunicati stampa. Nonostante l'argomento sia delicato per i lavoratori di Ostia e Fiumicino, tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico sono stati giorni di futili polemiche. Chiacchiere che hanno, soprattutto, danneggiato i grillini del X Municipio che, dopo l'invito gaffe in cui si convocava Luca Zingaretti, l'attore, al posto del fratello Nicola, governatore del Lazio, hanno puntato il dito contro il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, reo di aver snobbato il Consiglio Straordinario ad Ostia, e che ha risposto per le rime ironizzando: "Rassicuro i consiglieri del M5S del X Municipio, incontrerò Montalbano altrove".

Un Fiumicino Ostia andata senza ritorno. Già perché dopo la riunione collaborativa che il comune aeroportuale organizzò invitando il Decimo municipio di Roma a Fiumicino sulla questione relativa al Ponte della Scafa, i pentastellati di Ostia hanno pensato di ricambiare il favore con un Consiglio Straordinario per parlare della situazione relativa al così detto viadotto dell'Aeroporto che dovrà essere demolito e ricostruito per 400 metri (qui la notizia completa). A dare la notizia furono proprio Montino e Astral sottolineando le limitazioni al traffico sull'infrastruttura che collega Ostia con Fiumicino.

Il Movimento 5 Stelle del X Municipio, forse sentitosi escluso dalle decisioni o solo per portare avanti il desiderio di rimarcare la propria valenza sul mare di Roma, ha così promosso un Consiglio Straordinario ad Ostia per giovedì 11. Il documento protocollato l'8 ottobre, però, è balzato agli onori della cronaca non tanto per il contenuto ma per l'errore: al posto di Nicola Zingaretti, tra gli invitati c'era Luca, il Commissario Montalbano.

Ma c'è di più perché in una nota indirizzata al Presidente del Consiglio del X Municipio a tinte pentastellate, la presidenza del Consiglio di Fiumicino a tinte dem ha motivato la non presenza "causa lo scarso preavviso e la mancanza di concordanza rispetto alla data".

La motivazione, però, forse si potrebbe cercare anche in un precedente smacco istituzione. Montino e la sua giunta invitano, più volte, la sindaca Virginia Raggi al consiglio sul Ponte della Scafa. La prima cittadina di Roma, che non si è mai esposta sull'argomento, non si presenta. Al suo l'assessora Linda Meleo. La vendetta, si sa, è un piatto che va servito freddo. E così quando il X Municipio ha organizzato il "suo" di Consiglio Straordinario, ecco che è arrivato il rifiuto.

Il capogruppo pentastellato del X Municipio, Antonio Di Giovanni, però proprio non ha mandato giù il boccone amaro: "Il goffo tentativo di accampare un ristretto tempo di preavviso a giustificazione della sua assenza, è servito a Montino solo a coprire problemi personali ben più seri, dopo lo scandalo Scarpellini che lo vede coinvolto nella vicenda di due immobili in via del Governo Vecchio, di proprietà del figlio del costruttore, che gli sarebbero stati concessi a titolo gratuito. L'invito era pubblico, lo aveva anche diffuso la stampa", dice puntando il dito anche contro tutte le forze di opposizione di Ostia, anche in contrapposizione al Pd, che, a suo dire, si sono schierate a favore di Montino.

x municipio-4-15

In serata, quindi, è arrivata la piccata risposta del sindaco di Fiumicino: "Voglio rassicurare i consiglieri del M5S del X Municipio: la loro nota stampa non mi è affatto sfuggita. E non avrebbe potuto, dato che è stata ripresa da tutte le testate nazionali. Ho pensato, però, che sarebbe stato più opportuno incontrare l'attore Luca Zingaretti a Cinecittà o magari davanti ad un vassoio di arancine, circostanze certamente più idonee".

"Confido, però, che mentre noi ci preoccupiamo della viabilità alternativa per i disagi causati dai problemi al viadotto Astral di via dell'Aeroporto, che per inciso ricade sul territorio di Fiumicino, mentre avviamo i lavori per le rotatorie necessarie e presidiamo quotidianamente l'area, loro potranno continuare a diffondere note stampa. Li invito, però, ad accettare un consiglio: verificassero meglio le procedure e i destinatari, prima di convocare consigli a casaccio" conclude Montino. Una Caporetto: Fiumicino batte Ostia 2 a 0. E senza ritorno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

Torna su
RomaToday è in caricamento