OstiaToday

Ostia, il risanamento del sistema fognario parte da via Casana: lavori finiti per il 2020

Per la sistemazione del collettore fognario che attraversa la strada, oggi parzialmente chiusa a causa d'una voragine, Acea ha stanziato 2,8 milioni di euro

L'assembla svoltasi ad Ostia sul problema delle voragini

Le voragini ad Ostia ponente rappresentano un problema molto avvertito dai cittadini. Non soltanto per le conseguenze sulla viabilità che la chiusura d'una parte di via Casana determina. A preoccupare i cittadini è la stabilità degli edifici che si affacciano sulla strada. Anzi sulle strade, perchè il problema insiste anche su via Zotti e via Zambrini. Un tema spinoso, affrontato nel corso di un'assemblea cittadina svoltasi venerdì 26 ottobre presso l'istituto comprensivo internazionale di via delle Azzorre.

Mettere in sicurezza il collettore fognario

La novità emersa nel corso dell'assemblea, è che Acea Ato 2 prenderà in consegna tutto il tratto fognario di via Casana ed interverrà per ristabilere il normale funzionamento di tutto il quadrante. Il progetto è stato illustrato ai cittadini presenti all'appuntamento. Si tratta di un invervento importante che vede, da parte di Acea, un investimento complessivo di 2,8 milioni di euro per la messa in sicurzza del collettore fognario e delle relative derivazione di utenza e di rete.

Il cronoprogramma dei lavori

Per quanto riguarda l'avvio dei lavori, come già emerso ad ottobre in una specifica commissione municipale, si prevede l'avvo dei lavori per il 2019. Più specificatamente,  il cronoprogramma delle attività prevede il completamento del progetto esecutivo entro la fine dell’anno. Dovrà poi seguire l'espletamento della gara e la realizzazione dell'opera che è stato stimato possano concludersi nel maggio del 2020. "La condotta esistente sarà sostituita, per un tratto di circa 500 metri, con una nuova in cemento armato 'vibrocompresso' ad alta resistenza. Si tratta, tuttavia, solo di un primo intervento – fanno sapere dal Campidoglio – Ne seguiranno altri, con l’obiettivo di bonificare completamente la zona, il cui quadro idrogeologico risulta oggi molto complesso". Al termine dei lavori, Acea Ato 2 prenderà in carico la gestione della rete fognaria.

L'attenzione su Ostia

“Ostia, l’intero Municipio X, il mare di Roma, stanno rinascendo. Da quando amministriamo questo territorio stiamo intervenendo per il suo risanamento, sia in termini di sicurezza e legalità  sia per quanto riguarda e  infrastrutture e la manutenzione urbana" ha dichiarato la Sindaca che, durante l'assemblea, è stata oggetto di una contestazione da parte di Casapound.

La contestazione di Casapound 

Sui lavori pubblici previsti nel territorio, l'assessora comunale Margherita Gatta ha fatto capire che da parte del Campidoglio, c'è la massima attenzione. "Abbiamo in cantiere lavori sui collettori di acque fognarie, sulle strade, sui ponti e anche per risolvere il dissesto idrogeologico di questa zona". Ad Ostia Ponente infatti, tra via Casana, via Zotti e via Zambrini ci sono almeno tre maxi voragini che preoccupano i cittadini. L'intervento annunciato da Acea  "è uno dei tanti lavori ma è tra i più importanti proprio perché la strada interessata, Via Casana, è particolarmente frequentata dai cittadini e per un tratto è stata chiusa a causa delle problematiche del collettore – ha sottolineato Gatta -  Finalmente si inizia a intervenire, dopo un lungo lavoro di studio da parte di Acea Ato 2 che ha pianificato un preciso cronoprogramma dei lavori che richiederà circa due anni". ,

Entro il 2020 la situazione verrà quindi risolta. Almeno questo è l'annuncio dell'amministrazione pentastellata. All'assemblea è intervenuta anche la presidente del Municipio X Giuliana De Pillo.  "È stato un incontro importante perché i cittadini hanno potuto rendersi conto della situazione attuale e soprattutto essere informati sui tempi necessari per la risoluzione del problema - ha dichiarato la Sindaca - È una questione datata che gli interventi effettuati nel tempo non sono riusciti a risolvere in maniera definitiva e che ora Acea Ato 2 si impegna ad affrontare con un progetto complesso e innovativo”. Il ritorno alla normalità non sarà immediato. Ma almeno adesso i residenti sanno quanto tempo occorrerà attendere per sistemare i problemi d'un quadrante che, ad oggi, somiglia ad una groviera. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Bravi! Voi del M5S state iniziando a fare una cosa che nessuno in 30 anni aveva più fatto...la manutenzione.

    • Con che faccia...

Notizie di oggi

  • Politica

    Ama in stallo, la sindaca alza la voce: "Pretendo una soluzione immediata"

  • Attualità

    VIDEO | L’ex Penicillina è una bomba ambientale: un involucro di farmaci, amianto e acido solforico

  • Cronaca

    Tragedia a Trastevere: studentessa americana trovata morta in un cortile

  • Fiumicino

    Nuovo Ponte della Scafa, l'iter del collegamento tra Dragona e Parco Leonardo arriva in Regione

I più letti della settimana

  • Manifestazione contro il razzismo a Roma: strade chiuse e bus deviati

  • Referendum Atac, i risultati: quorum non raggiunto. Netta l'affermazione del sì

  • Blocco traffico Roma, domenica primo stop. Niente auto nella fascia verde: fermi anche i Diesel euro 6

  • Incidente sulla Tuscolana: si aggrava il tragico bilancio, dopo Alessandro è morto anche l'amico Giordano

  • Raggi assolta, Di Maio esulta: "I giornalisti infimi sciacalli, cani da riporto di Mafia Capitale"

  • Violenza choc alla Romanina: in due molestano ragazza e picchiano la madre disabile

Torna su
RomaToday è in caricamento