OstiaToday

Ostia: 1042 famiglie a rischio sgombero, il caso arriva in Municipio. Programmato Consiglio Straordinario

Entro il 12 di febbraio del prossimo anno quelle case, pericolanti, dovranno essere sgomberate. L'opposizione chiede a Raggi di bloccare lo sfratto

La sentenza del Tar ha messo pressione sulle spalle del Comune: le così dette 'case di sabbia' di Ostia dovranno essere sgomberate. Quei palazzi, oggi, risultano a rischio crollo, come hanno scritto i vigili del fuoco più volte al Campidoglio sono abitati da 1042 famiglie. Ieri, sotto quegli appartamenti pericolanti, un gruppo di residenti ha incontrato alcuni rappresentanti del X Municipio. 

Tra loro Monica Picca, capogruppo dei Fratelli d'Italia, e Athos De Luca, principale esponente dei Dem nel parlamentino di Ostia. "Ci impegneremo in tutte le sedi per assicurare la permanenza degli abitanti negli attuali alloggi e chiedendo alla Sindaca Virginia Raggi di attivarsi subito per risolvere il problema con la proprietà bloccando lo sfratto", dice De Luca che poi ha dato appuntamento a tutti per il 6 dicembre alle ore 8:30 in occasione del Consiglio Straordinario sulla emergenza abitativa di Ostia richiesto dalle opposizioni alla maggioranza grillina che "non voleva affrontare il problema in consiglio".

La Giunta pentastellata, dopo la sentenza del Tar del Lazio dello scorso 12 novembre in cui viene definito lo scadenziario per liberare le case della Moreno Estate, ancora non si è pronunciata. Eppure quegli stabili, entro il 12 di febbraio, dovranno essere sgomberati. 

"Stiamo lavorando per possibili soluzioni anche a breve termine quindi le famiglie devono stare tranquille", assicurano i grillini. "Non ce ne andreamo", hanno risposto però i residenti più volte.

"Non possiamo permettere e solo pensare che a causa di una cattiva gestione queste famiglie potrebbero essere sgomberate. Il Comune deve trovare una soluzione immediata. Ci rammarichiamo anche dell'incapacità dell'amministrazione Raggi-Castiglione che, pur sapendo del provvedimento giudiziario da più di un anno, nulla hanno fatto permettendo così alla proprietà di avere un potere forte nella trattative che si apriranno necessariamente per evitare la sgombero delle famiglie di Ostia", è il parere di Fabrizio Ragucci, segretario di Unione Inquilini Roma, che come associazione assicura il supporto ai nuclei coinvolti.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento