OstiaToday

X Municipio: non solo la Giunta, cambierà anche il comandante dei vigili di Ostia

Si continua a discutere anche dei nomi che potrebbe presto riguardare la nuova Giunta: Causi e Caliendo in pole. Sul tavolo anche Livia Turco

Continuano ad arrivare novità ed indiscrezioni che riguardano e riguarderanno Ostia. Il comandante del X Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale Roberto Stefano sarebbe stato convocato dal suo comando generale che gli avrebbe comunicato l'imminente trasferimento ad altro gruppo o incarico.

Di ufficiale, al momento, ancora non c'è nulla. Pochi giorni fa il sindaco di Roma Ignazio Marino aveva nominato Rossella Matarazzo come nuova sovrintentende della polizia locale di Ostia. E pensare che il comandante Stefano solamente il 23 gennaio del 2014 si era insediato alla Caserma Stefano Calcioli, in via Capo delle Armi a Ostia.

Un giorno, quello, in cui si tenne la presentazione ufficiale con il presidente del X Municipio (ora dimissionario) Andrea Tassone e con l'ormai ex assessore ai lavori pubblici Antonio Caliendo.

Proprio dal X Gruppo della Polizia Locale, per altro, sono partite le indagini sui chioschi relativi alla manifestazione 'Lungo il Mare di Roma 2014', su cui sta indagando il sostituto procuratore Michele Nardi e che avrebbe accelerato il caos nel governo del municipio lidense.

Nardi ha infatti disposto per Tassone l’elezione di domicilio ai fini delle indagini condotte dal Gruppo X Mare e dai Nas dei carabinieri riguardo cinque chioschi per la ristorazione sui giardini storici del Lungomare Caio Duilio nell'estate scorsa. Vigili, carabinieri e anche gli ispettori della Asl Roma D, hanno scoperto che i chioschi erano stati costruiti senza licenza edilizia, in mancanza delle autorizzazioni paesistiche ed erano privi delle concessioni per la somministrazione. Sembrerebbe, anche, che un funzionario Asl sia stato allontanato dal territorio e trasferito. Tassone, fino a questo momento, ha però sempre negato di essere indagato. 

Anche l'ex assessore Caliendo "non risulta destinatario di avvisi di garanzia o richieste di elezione di domicilio rispetto alla vicenda dei giardini storici". E in una nota stampa fa sapere di essere "totalmente estraneo all'inchiesta Mafia Capitale" e, "per questione di competenza l'assessorato da me diretto non ha avuto nulla a che fare con la manifestazione 'Lungo il mare di Roma'. Non ho intenzione di cedere allo sciacallaggio politico e mediatico".

Nel frattempo continua il toto-nome per la prossima nuova Giunta. In squadra ci sarebbero Marco Causi, ex assessore capitolino al Bilancio, e Angelo Caliendo, avvocato che dovrebbe occuparsi di appalti pubblici e trasparenza e solo omonimo dell'ex assessore uscente. Voci non confermate, sia chiaro, ma le prime adesioni alla nuova Giunta del Municipio X già ci sarebbero. Entro la prossima settimana se ne saprà di più. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio al Nuovo Salario: 43enne ucciso in strada a colpi di pistola

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Tragedia sfiorata sul raccordo: ubriaco contromano provoca incidente, 5 feriti

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento