OstiaToday

Ostia: reparto di pediatria del Grassi a rischio chiusura, raccolta firme dei genitori

In una lettera: "Chiudendo gli ambulatori degli ospedali 'periferici' aumentano le già infinite liste di attesa dei cosiddetti ospedali centrali"

Una raccolta firme per evitare la chiusura del reparto di Pediatria e chiedere la riapertura dell'ambulatorio di Immunoallergologia pediatrica dell'ospedale Grassi di Ostia.

L'iniziativa è stata lanciata dai residenti del X Municipio. I genitori dei alcuni bambini del lido hanno scritto una lettera indirizzata alla direzione sanitaria: "Siamo esasperati perché l'ospedale Grassi rappresenta l'unico presidio ospedaliero e ambulatoriale del X Municipio che vanta un'utenza di 200 mila abitanti e una tra le popolazioni più giovani del Comune di Roma. Riteniamo che i tagli imposti non debbano ricadere sulla salute dei cittadini sopratutto più piccoli che rappresentano il futuro di questa città".

"L'ambulatorio di immunoallergologia pediatrica rappresenta - prosegue la lettera - solamente l'ennesimo e ultimo danno imposto ad un territorio ormai in sofferenza da troppo tempo. Inoltre chiudendo gli ambulatori degli ospedali 'periferici' aumentano le già infinite liste di attesa dei così detti ospedali centrali costringendo le famiglie a rivolgersi al privato oppure, nella peggiore delle ipotesi, ad abbandonare il percorso di cura e prevenzione intrapreso".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento