Ostia Today

Il canale di Ostia è insabbiato e i pescatori protestano: "Da 8 mesi non lavoriamo"

I pescatori dalle 10.30 circa hanno iniziato ad attraversare la strada sulle strisce pedonali lentamente bloccando per pochi minuti il traffico

protesta pescatori3-3

I pescatori di Ostia sono stanchi. Circa in 150 si sono riuniti, da questa mattina, per manifestare davanti al Borghetto dei Pescatori con striscioni e volantini per il mancato dragaggio del Canale dei Pescatori. "Sono otto mesi che non possiamo uscire a pescare - spiegano i pescatori - perchè la foce del canale è insabbiata e se lo facciamo è a nostro rischio e pericolo". 

I manifestanti hanno anche attraversato la strada bloccando per pochi minuti il traffico sul Lungomare. "Siamo 25 barche da pesca, ognuna delle quali ha almeno due pescatori. Cinquanta famiglie che non sanno più come fare per vivere. Il problema è anche di moltissimi diportisti. Stiamo mandando a Fiumicino la gente che vorrebbe comprare il pesce da noi", dicono i lavoratori. 

A parlare con i pescatori oggi c'era l'ex assessore ai Lavori Pubblici del X Municipio Antonio Caliendo: "È tutto pronto per il dragaggio mancano solo le analisi delle sabbie che dovrebbero arrivare tra 15-20 giorni. Il costo del dragaggio è di 175mila euro più 60mila per l'allungamento dei moli di circa 50 metri lavori che verranno realizzato dopo la fine della stagione balneare. Le sabbie che verranno dragate, circa 11mila mc, saranno portate in discarica se inquinate, altrimenti verranno utilizzate per il ripascimento di Ostia ponente".