menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Ostia Today

Ostia, i residenti: "No ai portacenere inchiodati negli alberi"

Sentinelle degli alberi: "Qualcuno, ha purtroppo pensato di inchiodare sul tronco di otto pitosfori in via Orazio dello Sbirro dei supporti per portacenere"

Immagine di repertorio

Al degrado in cui versano le strade di Ostia contribuisce la pessima abitudine di gettare i mozziconi per terra nonostante ciò sia vietato, come stabilito dall'articolo 29 del D.D.L. collegato alla legge di stabilità 2015 con multe dai 30 ai 150 Euro. Lo dichiarano Roberto Costantini ed Andrea Gasparini delle Sentinelle degli Alberi.

Per porre un improbabile rimedio, qualcuno, deve aver pensato di infiggere sul legno vivo di otto pitosfori in via Orazio dello Sbirro dei supporti per portacenere, arrecando possibili danni alla salute delle piante.

"Come Sentinelle - proseguono i due ambientalisti - ricordiamo che le piante sono degli esseri viventi e non dei pali dove piantare chiodi o tagliare e capitozzare a proprio piacimento. Vogliamo anche sottolineare che la stessa legge di stabilità prevede una campagna di sensibilizzazione, con parte dei proventi delle multe di chi sporca, sugli effetti nocivi per l'ambiente delle "cicche", in particolare dell'acetato di cellulosa presente nei mozziconi di sigaretta".

"Chiediamo pertanto alle Istituzioni - concludono Costantini e Gasparini - di rafforzare l'impegno nel contrastare questa forma di degrado, con maggior rigore, con una puntuale sensibilizzazione della cittadinanza e anche attraverso il posizionamento di un idoneo numero di contenitori/raccoglitori dedicati alle sigarette per una città più pulita e per evitare il ripetersi di altri dannosi fai da te".

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

    • Cronaca

      Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

    • Cronaca

      Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

    • Cronaca

      Magliana: donna trovata morta semi carbonizzata vicino ad un'auto

    Torna su