OstiaToday

Ostia, trasparenza: in vigore il registro dei beni pubblici

Grazie ad un ordine del giorno del consigliere Pd, Antonio Caliendo, nel municipio X (ex XIII), approvata all'unanimità una risoluzione che consente l' accesso da parte dei cittadini ai registri dei beni immobili pubblici

Importante risultato nel municipio X, (ex XIII), su proposta della commissione decentramento del parlamentino di Ostia, presieduta dal consigliere del Partito democratico Antonio Caliendo. Nel 1992, con una deliberazione comunale, fu avviata la creazione di un Registro dei beni immobili demaniali dati in gestione ai singoli municipi. Ma il progetto non fu mai portato a compimento.

A distanza di oltre vent’anni, però, nel mese di gennaio il consiglio municipale ha approvato all’unanimità una ulteriore risoluzione per velocizzare la creazione del Registro. Il provvedimento è fondamentale innanzi tutto per la trasparenza: ogni cittadino potrà infatti sapere quali beni sono utilizzati e a quale fine, ma soprattutto quali non sono utilizzati, richiendone  l’eventuale utilizzo per fini sociali.
 
L’approvazione del documento rappresenta una significativa spinta all’occupazione sia per la creazione del registro sia perché l’eventuale assegnazione di beni non utilizzati ad associazioni permetterà lo sviluppo di ulteriori servizi e quindi la creazione di posti di lavoro.
 
“Come spesso accade in Italia, non è vero che non ci siano leggi e regolamenti”, dichiara il presidente Caliendo: “il vero problema è che spesso restano inapplicati o disattesi. Con questa risoluzione abbiamo voluto fare un ulteriore passo in avanti per trasformare in realtà la tanto decantata trasparenza nella gestione degli immobili pubblici andando contemporaneamente a stimolare nuove opportunità occupazionali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In vista delle prossime elezioni comunali del 26 e 27 maggio, l’auspicio è che il registo dei beni immobili pubblici possa entrare a pieno regime durante la nuova consiliatura”, sottolinea ancora Antonio Caliendo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento