OstiaToday

Ostia, arriva l'ordinanza per il "mare d'inverno": ammessi i cani in spiaggia

La Sindaca ha diramato l'ordinanza per la stagione invernale sul Litorale romano. Tra i divieti ed i suggerimenti, anche qualche concessione che accontenta gli amanti degli animali a quattro zampe

Obblighi, divieti e prescrizioni per regolare l'accesso e la fruizione del "mare d'inverno". E' entrata in vigore l'ordinanza della Sindaca per la "stagione invernale 2019/2020" sul litorale romano.

Ammessi gli animali in spiaggia

La novità assoluta, rispetto agli analoghi provvedimenti, riguarda la possibilità di condurre animali da compagnia sulle spiagge nel periodo invernale, "fermi restando il rispetto della normativa vigente in materia igienico sanitaria, di sicurezza pubblica e della incolumità delle persone". Una buona notizia per i possessori di cani ed altri animali domestici.

L'uso delle cabine

L'ordinanza disciplina anche i comportamenti che bisogna tenere durante la stagione invernale. Ad esempio, come precisato nell'articolo 3, è vietato utilizzare le cabine per il pernottamento e il consumo di cibo, nel caso da effettuarsi negli spazi esterni alle stesse e in qualsiasi altra parte della spiaggia. E' inoltre interdetto, come precisato nell'articolo 7, lasciare qualsiasi tipo di rifiuto sull'arenile e sulle spiagge.

L'accesso libero alla battigia

Il provvedimento firmato dalla Sindaca indica anche qual è l'orario invernale di apertura di chioschi e stabilimenti, ovvero dalle 9 alle 19. I concessionari inoltre, viene ribadito nell'ordinanza, oltre a tenere "regolarmente pulito l'arenile" devono continuare a garantire "l'accesso alla battigia". La novità in questo caso riguarda la necessità di segnalare con apposita cartellonistica l'ubicazione dei varchi d'accesso.

I consigli della Sindaca

L'ordinanza non elenca soltanto una serie di prescrizioni e di concessioni. C'è spazio anche per i suggerimenti. Si raccomanda ad esempio, nell'articolo 7 del provvedimento, "la riduzione dell'utilizzo di buste, piatte, bicchieri e bottiglie di plastica sia ai fruitori che ai titolari delle concessioni demaniali". E sempre nell'ottica di consigliare dei comportamenti eticamente responsabili, viene suggerito di "non fumare in spiaggia alla presenza di bambini e donne in stato di gravidanza". Sanzioni invece saranno previste per chi getta mozziconi dei prodotti da fumo a terra poichè, al contrario, "vanno conferiti nei contenitori della frazione indifferenziata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento