OstiaToday

Ostia e le polemiche sul murales anti mafia. M5S: "Non è il disegno concordato"

Tra i volti quelli di Manuel Bortuzzo e Federica Angeli. L'opera dello street artist Lucamaleonte disegnata all'esterno della stazione Lido Nord della Roma Lido ha suscitato polemiche

Ci sono i volti di Federica Angeli, giornalista di Repubblica finita sotto scorta per una sua inchiesta su Ostia, Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito da un colpo di pistola all'Axa, Mariam Moustafa, ragazza di origini italo-egiziane nata e cresciuta a Ostia trasferita a Londra e uccisa dopo una aggressione razzista

Con loro, però, anche figure molto vicine al mondo di sinistra come Roberto Ribeca, insegnante ed ex Presidente del Municipio morto in un incidente stradale nei pressi della stazione Lido Nord ad aprile di quest'anno e punto di riferimento per tutta la classe dirigente dal PCI al PD. Disegni firmati tutti dall'artista Lucamaleonte.

Quello che secondo l'Associazione a.DNA è un "muro di persone che si sono impegnate per la cultura e la legalità a Ostia", per altri però è un manifesto politico. "Sembra la festa dell'Unità", scrive Giulio. "Hanno messo pure il cane di un ragazzo dei collettivi sociali", posta Manuela. 

Nel mezzo il Movivemto 5 Stelle che, dopo il vespaio di polemiche sulla svolta "a sinistra" del disegno, ha chiesto a chi ha realizzato i murales sulla parete della stazione Lido Nord, "di rimuoverli immediatamente e sostituirli con quelli corrispondenti al progetto che è stato presentato in Municipio".

E' così che, negli ultimi giorni, sul litorale è scoppiato il dibattito. Secondo i grillini i volti non erano quelli concordati. Il capogruppo Antonio Di Giovanni, a RomaToday, ha sottolineato come il parlamentino di Ostia non abbia speso un euro per il disegno. 

murales ostia3-2

"Nel progetto infatti si parla della realizzazione di 'volti universalmente riconoscibili, come simbolo della lotta alla mafia e alle ingiustizie sociali, tra i quali Peppino Impastato, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Pier Santi Mattarella, Giancarlo Siani ed altri, affiancati da ritratti generici di cittadini comuni, giovani e studenti, simbolo del futuro del territorio'. - si legge in una nota del Movivemto 5 Stelle - Dispiace constatare che le proposte raccolte dall'Associazione a.DNA durante alcuni incontri aperti con associazioni, collettivi, esperti di storia e studenti del territorio, siano state disattese rispetto al tema e che l'opera finale, che rappresenta il simulacro della Sinistra del territorio, sia tutt'altro rispetto al progetto proposto. Questa Amministrazione sta incentivando la street art come forma di rivalutazione del decoro urbano, ma non svolgerà il ruolo di sponda a certi nostalgici di partiti.

Una presa di posizione, però, non apprezzata da parte della cittadinanza. "Hanno permesso a CasaPound di sporcare quei muri con i loro manifesti per anni, ora che l'area è stata riqualificata si fanno sentire? Non hanno dimensione della realtà", scrive Giulio su Facebook. "Con i fasci state zitti e ora parlate? Mannaggia a me che vi ho votato", è il pensiero di Laura. 

Non è tardata neanche la risposta dell'Associazione a.Dna. "Sono i volti di persone, cittadini, studenti e personaggi storici legati al territorio di Ostia e di tutto il Municipio X. Lo scorso 12 giugno, presso il Teatro del Lido di Ostia, l'associazione a.DNA Collective che cura l'intervento specifico in accordo con la rete di scuole coinvolte nel progetto, ha organizzato un incontro aperto, durante il quale chiunque ha potuto suggerire nomi di personaggi del territorio che avrebbero potuto rappresentare non solo la memoria storica, ma anche l'attivismo attuale, sintomo di una Ostia che sta cercando di riscattarsi".

murales ostia1-2

"La scelta dell'artista è stata quella di raffigurare tutte le persone e i personaggi strettamente legati non soltanto alla memoria storica del litorale romano, ma anche a quella più recente e attuale. Gli studenti raffigurati, inoltre, completano una narrazione aperta sul futuro di questa parte di città, guardando alle azioni che scaturiranno dai nuovi cittadini ostiensi, i quali prenderanno le redini della storia di questo territorio", spiega Mirko Pierri di a.Dna.

La genesi dell'opera va rintracciata nel lungo percorso didattico iniziato da settembre 2018 con il progetto 'Giovani cittadini Solidali del Municipio X di Roma per la Legalità' finanziato dal MIUR e patrocinato moralmente dal Municipio X di Roma.

Una rete di dieci Istituti Scolastici del Municipio X (Vivaldi ex Mar Rosso, Traiano, Viale Vega, Via Mar dei Caraibi, Via delle Azzorre, L.S. Anco Marzio, L.S.S. Labriola, L.L.S.S. Enriques, I.T.I.S. Faraday, I.T.C.G. Toscanelli), che ha coinvolto 36 classi, 32 docenti, in circa 40 iniziative su tutto il territorio, con più di 1000 studenti partecipanti confluiti dal 19 al 25 maggio 2019 ne 'La Settimana del Decimo Libero'.  

"Il murales è una piccola parte di mesi di lavoro ancora in corso. I giovani partecipanti a quel progetto hanno dipinto infatti, icone riconosciute per la lotta alla mafia e alle ingiustizie storiche e sociali come Falcone, Borsellino, Impastato, Siani e Sami Modiano, affiancati da sagome nere, che adesso Lucamaleonte sta sostituendo sulle pareti di Lido Nord, con i volti reali dei cittadini di Ostia, in seguito a un lavoro congiunto per rendere partecipativo l'intervento attraverso le attività didattiche e gli incontri organizzati, già descritti", ha concluso Pierri. 

murales ostia2-2

- L'elenco dei volti presenti nel murale:

> Adriano (bambino ostiense di 10 anni in rappresentanza delle future generazioni del territorio)
> Alessandro B. (ragazzo scomparso a soli 21 anni, attivo nell’arte urbana ostiense e conosciuto per le sue serigrafie)
> Andrea Costa (fondatore della Cooperativa dei Braccianti Ravennati, che nel 1884 hanno dato il via alla bonifica delle paludi del litorale romano e fondato il primo nucleo di case dell’attuale Ostia Antica)
> Anonima (operatrice culturale del territorio, simbolo di chi promuove cultura e socialità)
> Cecilia (studentessa)
> Cristina Franceschi (ideatrice della metodologia didattica di “Giovani Solidali” dal 2003)
> Dalila Dotti (studentessa del Liceo Anco Marzio, scomparsa nel 2015, alla quale è dedicata una borsa di studio per gli studenti del Liceo; rappresenta i tanti ragazzi che con coraggio affrontano le difficoltà della vita e sognano un futuro in questo territorio)
> Federica Angeli (giornalista, conosciuta per l’inchiesta contro la mafia ostiense)
> Giorgio Jorio (artista storico di Ostia)
> Giovanni Sepe (giornalista, fondatore di uno dei primi giornali locali e della Gazzetta del Litorale)
> Laura (studentessa)
> Lido Duranti (partigiano trucidato nelle fosse Ardeatine)
> Manuel Bortuzzo (simbolo di chi non rinuncia a lottare, reagisce e non scappa dal territorio in cui ha subito un evento tragico)
> Mariam Moustafa (ragazza di origini italo-egiziane, nata e cresciuta a Ostia, si trasferisce a Londra dove subisce più volte aggressioni razziste muore nel 2018
> Mario Rosati (artista storico di Ostia)
> Massimo Di Somma (ex Presidente della vecchia circoscrizione XIII, morto nel 2000, a poco più di anno dall’inizio del suo mandato; operatore e attivista al di sopra delle fazioni politiche, riconosciuto come importante animatore della cultura ostiense dai cittadini del litorale che lo hanno conosciuto)
> Riccardo F. (studente)
> Riccardo S. (studente)
> Roberto Ribeca (insegnante ed ex Presidente del Municipio, morto in un incidente stradale nei pressi della stazione Lido Nord, ad aprile di quest’anno; conosciuto da molti studenti e benvoluto da tutte le realtà culturali locali)
> Scipione (cane scomparso da pochi mesi, i padroni sono operatori e attori del territorio, cresciuto con Adriano, rappresenta la scena teatrale ostiense, storicamente molto attiva)

murales ostia5-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento