OstiaToday

Centrodestra unito, Ostia laboratorio per battere grillini e Pd: "Così vinciamo noi"

Monica Picca, candidata per il X Municipio: "Faremo liste pulite senza condannati in primo grado e rinviati a giudizio"

Monica Picca, la candidata del centrodestra per le elezioni del X Municipio

Sarà Monica Picca la candidata del centrodestra per le elezioni del X Municipio del prossimo 5 novembre. L'esponente di Fratelli d'Italia, e pupilla di Giorgia Meloni, sarà la porta bandiera di una coalizione che sfiderà il Partito Democratico, con Athos De Luca, Giuliana Di Pillo con il Movimento 5 Stelle, Luca Marsella di CasaPound, il giornalista Andrea Bozzi, il parroco Don Franco De Donno, l'imprenditore cattolico Giovanni Fiori uomo di punta nel X Municipio del Popolo della Famiglia di Mario Adinfolfi ed Eugenio Bellomo alle prossime elezioni per il parlamentino di Ostia. Oggi la presentazione nella pineta di Castel Fusano. 

Il 'patto di Ostia'

A battezzare il 'patto di Ostia' tanti esponenti del centrodestra romano: Massimo Milani (coordinatore romano Fratelli d'Italia), Davide Bordoni (coordinatore romano Forza Italia), Francesco Zicchieri (coordinatore regionale Noi con Salvini), Ignazio Cozzoli (coordinatore romano Direzione Italia), Roberta Angelilli (coordinatore romano Cuoritaliani), Simone Santucci (segretario romano Partito Liberale Italiano) e l'assente ad Ostia, ma presente di fatto nel progetto, Alessandro Onorato (capogruppo Lista Marchini all’Assemblea capitolina).

Con loro anche Andrea De Priamo, Fabrizio Ghera e Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia, partito da cui proviene la candidata Monica Picca. Insomma, un centrodestra unito che crede nella vittoria dopo il deludente risultato delle comunali del 2016. 

Centrodestra unito X Municipio (3)-3

Il centrodestra in coro "Uniti per vincere"

E' proprio il coordinatore e capogruppo al Campidoglio di Forza Italia, Bordoni, a sottolineare con chiarezza l'importanza del 'patto di Ostia': "Dal litorale si sta alzando un vento di mare che può arrivare fino alla Pisana e al Campidoglio. Il centrodestra unito è il miglior biglietto da visita per gli elettori. Ci presentiamo come una coalizione forte, che si impegnerà per il rilancio, sia economico che politico, del X Municipio". 

Parla di sfida "determinante per tutta la città" il capogruppo capitolino di Fratelli d'Italia, Fabrizio Ghera. "Un centrodestra unito dà affidabilità agli elettori. Andiamo a vincere", aggiunge Zicchieri, coordinatore regionale di Noi con Salvini. "Siamo l'unica speranza per gli italiani dopo che - conclude - Pd e M5S hanno dimostrato di non essere capaci e di non essere neanche così puliti come dicono".  

Monica Picca: "Ostia riparte dalla pineta di Castel Fusano"

A prendersi la scena poi è stata la candidata del centrodestra Monica Picca, insegnante di professione: "Sarò il presidente del riscatto di Ostia. Ringrazio la coalizione che si è unita per un progetto comune, quello del riscatto di questo territorio. Tutti in questo Municipio sono stati colpiti dall'etichetta di 'mafiosi', ma noi saremo dalla parte delle persone perbene. Sarò la spina nel fianco del Comune, della Regione e del Governo per il riscatto di questo territorio". 

Picca ha infatti voluto aprire la propria campagna elettorale nella pineta di Castel Fusano, "simbolo del degrado e dell'abbandono in cui vive questo Municipio. E' da qui che riparte l'altra Roma", ha continuano sottolineando l'addio al progetto waterfront e l'importanza del decentramento: "Dovrà essere effettivo, vogliamo rilanciare questo territorio e il nostro essere uniti sarà d'esempio a tutti. Non sono per l'autonomia di Ostia dal Comune di Roma". 

L'INTERVISTA - Picca: "Merito di essere la candidata del centrodestra"

Gli attacchi a Pd e Movimento 5 Stelle

Picca, emozionata e determinata, affronta la sfida elettorale non tralasciando attacchi al Partito Democratico e al Movimento 5 Stelle. "Il Pd ha lascitato questo territorio, abbandonandolo. Il Movimento 5 Stelle ha fallito con una Delegata della Raggi che ha percepito uno stipendio da 40mila euro senza fare nulla di concreto. Noi non ci chiuderemo a riccio, saremo un Municipio aperto, che ascolterà tutti i cittadini al di là delle ideologie politiche. Sarò il presidente di tutti, con grande onestà".

Liste pulite e la lotta alla mafia

Picca ha poi annunciato anche "una novità': la delega alla lotta alla mafia, che serva a tutelare l'operato di tutti. Ma non solo. "Sulla facciata del Municipio di Ostia metteremo una gigantografia di Falcone e Borsellino,  "due eroi che faremo vivere ogni giorno". "Questo - spiega Picca - è un territorio ricco e le mafie provano a sfruttarlo. Noi non ci stiamo e ci metteremo la faccia con grandissima onestà'". 

Picca aggiunge che nelle sue liste non saranno presenti "nè condannati in primo grado, nè rinviati a giudizio: con noi Virginia Raggi non potrebbe essere candidata per esempio". Infine, una spallata al Partito Democratico: "Voglio rimarcare che Tassone (l'ex presidente di Municipio, condannato nell'ambito di Mafia Capitale ndr) era il presidente del Pd, che è il partito che oggi candida Athos De Luca. Noi non faremo un Tassone bis, avremo liste pulite".  

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento