OstiaToday

Ostia, la mareggiata "mangia" il bar-ristorante della Nuova Pineta-Pinetina

Lo scirocco di questi giorni ha dato il colpo di grazia. Le strutture dello stabilimento stanno crollando

Un film già visto che si ripete ad ogni mareggiata. Mare grosso, l'erosione ormai costante e immobili, di proprietà dello Stato, persistenti sul demanio marittimo, completamente distrutti. Lo scenario è ancora quello dello stabilimento Nuova Pineta-Pinetina. 

L'ultima mareggiata ha distrutto gran parte del bar-ristorante inghiottendone le assi in legno. Una situazione disastrosa con una perdita economica notevole per chi gestisce il lido sul Lungomare Lutazio Catulo. Il gestore del lido, Franco Petrini, già un anno fa, aveva raccontato ai nostri taccuini la conta danni subiti dall'ennesima mareggiata.

Il caldo gennaio di Roma: temperature mai così alte

Lo scirocco di questi giorni ha dato il colpo di grazia. Le strutture dello stabilimento stanno crollando. Il problema sta nei ripascimenti. Progetti pronti che, però, ancora non riescono a decollare. Petrini si è già rivolto a Comune e Regione per far partire il progetto di barriera sommersa che potrebbe finalmente consentire di ricostituire le spiagge ma nessuno mi ha ascoltato. La Nuova Pineta-Pinetina ha già subito danni nel 2016 e nel 2017.

"Le spiagge del litorale stanno letteralmente sparendo a causa del fenomeno dell'erosione. Il mare, quasi dappertutto, è arrivato praticamente a filo delle strutture. Una situazione che ormai si ripete da anni e che provoca anche enormi problemi alle cabine presenti, oltre che uno spettacolo che si commenta da solo", dichiarano, in una nota congiunta, Davide Bordoni, coordinatore romano e capogruppo di Forza Italia in Campidoglio e Mariacristina Masi, coordinatore e capogruppo di Forza Italia in X Municipio.

"Se questa è l'attenzione che la Regione, e in particolare il partito Democratico, ha posto fino ad ora al litorale di Roma, con quale coraggio Zingaretti si ricandida per le prossime elezioni? Non sono state portate a termine - o non sono state fatte - le opere di ripascimento, necessarie per evitare l'erosione della spiaggia durante il periodo invernale. Questi interventi sono la prima condizione per far ripartire il settore turistico di Ostia. La politica del Pd in Regione è come uno specchietto per le allodole: oltre lo scintillio non c'è assolutamente nulla", concludono da Forza Italia. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Quello che non è riuscito a fare la polizia locale e 18 mesi di commissariamento lo sta facendo madre natura, rimuovere 30 anni di scempi e abusi autorizzati da un'amministrazione mafiosa, altro che spendere .milioni di euro di soldi PUBBLICI per i ripascimenti!

Notizie di oggi

  • Politica

    Strisce blu a cinque Stelle: fino a 3 euro in centro, un euro e cinquanta nell'anello ferroviario

  • Politica

    Concordato Atac, dalla Procura arriva parere favorevole

  • Incidenti stradali

    Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Cronaca

    Dopo un weekend di allarmi trovata busta con esplosivo, evacuati banca e bar

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla Pontina: scooterista investito da tir, morto 60enne

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Mezza Maratona di Roma: 21 chilometri in notturna, sabato con strade chiuse e bus deviati

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Ostia: Noemi Carrozza muore in incidente stradale, nuoto italiano sotto choc. Addio a stella del sincro

  • Immersione fatale per un noto chirurgo ortopedico: morto Fabio Lodispoto, operava alla Mater Dei

Torna su
RomaToday è in caricamento