OstiaToday

Assobalneari a Marino: "Pronti a demolire il 'Lungomuro' di Ostia per rilanciare turismo"

Papagni però avverte: "Troppi i progetti caduti nel dimenticatoio, o lasciati nel cassetto"

Ostia il mare di Roma sono sempre al centro dei progetti del Presidente di Assobalneari Roma-Federbalneari Italia Renato Papagni che ha scritto due lettere, una al Sindaco di Roma Ignazio Marino e l'altra al Presidente della Ragione Lazio Nicola Zingaretti per discutere di turismo.

"Da  molto tempo l’Associazione che rappresenta gli imprenditori balneari  di Roma chiede al Campidoglio un progetto su cui indirizzare gli investimenti e la prospettiva di un turismo, purtroppo ancora  assente sul mare – spiega Papagni. La sensazione è che Roma sia  priva di un progetto organico per il suo futuro, e ciò che apprendo dalla stampa, riguardo l’apertura di 15 varchi sul lungomare della Capitale, rafforza questo sensore. Ribadisco quanto da me espresso in diverse occasioni pubbliche, noi siamo pronti a demolire il così chiamato 'Lungomuro' in cambio di un progetto di trasformazione e valorizzazione turistica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I progetti promossi da Assobalneari nel tempo non sono mai stati presi in vera considerazione dalle amministrazioni che si sono susseguite, ultimo quello del Waterfront. Per tali motivi, in qualità di presidente di Assobalneari Roma-Federbalneari, chiedo all'amministrazione quale sia la nuova visione di città, in che modo saranno indirizzati investimenti e progetti per questa parte di Roma che potrebbe vivere di turismo, tra scavi archeologici, mare, pineta e diverse attività che proviamo con fatica da tempo a valorizzare. Il tempo ha solo evidenziato la mancanza di un progetto strategico per questo quadrante urbanistico, massacrato ogni anno di più fino a diventare sempre più deserto, ed isolato dalla Capitale, allontanando quella visione politica che prevedeva lo sviluppo urbano di Roma verso il mare, la famosa 'coda della cometa'. Il livello della qualità urbana, che ormai rasenta risultanti scadenti, e' andata sempre peggiorando", conclude Papagni nella lettera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

Torna su
RomaToday è in caricamento