OstiaToday

Ostia, spiagge libere a numero chiuso: al mare solo dopo l'ok dell'app-semaforo. Ecco l'estate a 5 Stelle

Oggi la sindaca Virginia Raggi, ha presentato il piano spiagge e l'app 'Seapass – Il Mare di Roma' che "consentirà ai cittadini di monitorare in tempo reale la disponibilità dei posti"

Ostia è pronta: l'estate 2020 potrà partire in assoluta sicurezza. E' il verbo di Virginia Raggi che, in una conferenza stampa in Campidoglio, ha presentato il cosiddetto Piano Strategico Stagione Balneare 2020 l'applicazione che "consentirà il libero accesso ai cittadini garantendo la sicurezza sulle spiagge del litorale di Roma".

Come ha detto Raggi, l'applicazione funzionerà come un semaforo: verde se ci sono tanti posti disponibili, giallo quando l'affluenza inizia ad aumentare e rosso quando la spiaggia è piena e quindi non si potrà entrare.

La app Seapass per le spiagge libere di Roma

"Così chiunque decide di raggiungere il mare potrà controllare la app e decidere senza stress se andare al mare o fare altro", spiega Raggi che sottolinea con orgoglio: "Tanto è piaciuta questa idea che la condivideremo anche con gli altri comuni del Lazio".

L'applicazione si chiama 'Seapass - il mare di Roma' e sarà presto scaricabile per gli smartphone. Le informazioni saranno disponibili sul sito www.seapassroma.it che al momento non è attivo, ma sarà disponibile a partire dal 29 maggio, ha assicurato Raggi.

Di certo c'è che per accedere alle spiagge libere bisognerà superare un varco controllato, con gli operatori che registreranno con un palmare le presenza, ma la postazione non si potrà prenotare.

Spiagge: distanze, steward, sport e servizio bar all'ombrellone. Le regole nell'ordinanza della Regione

Al massimo 6 persone sotto l'ombrellone

Ma le novità non finiscono qui. L'Amministrazione Capitolina sta installando delle paline in legno, colorate in bianco e rosso, che indicheranno dove stazionare e quindi lo spazio disponibile nelle spiagge in modo conforme a quanto previsto dalla normativa. Ogni palina garantirà l’utilizzo di uno spazio di 25 mq e potrà contenere al massimo 6 persone. 

Il litorale romano sarà suddiviso in 3 settori: Castel Porziano e Capocotta; Ostia Centro; Ostia Ponente. Ogni settore conterrà più spiagge e ogni spiaggia conterrà uno o più varchi.

In tutto i varchi saranno 22 e saranno presidiati da un operatore che controllerà sia le persone in entrata che in uscita e si occuperà di inserire su un palmare a sua disposizione i dati delle presenze in tempo reale.

Fregene, Fiumicino e Maccarese: spiagge libere controllate da 100 volontari, agenti e un drone

Il Lungomare di Ostia sarà pedonalizzato

"La sicurezza è la nostra priorità. Dobbiamo garantire il rispetto del distanziamento fisico che, come sappiamo, è una delle misure fondamentali per evitare il rischio di contagio", ha spiegato Raggi.

Abbiamo inoltre deciso di pedonalizzare un tratto lungomare di Ostia per accogliere tutti coloro che non andranno in spiaggia e che potranno passeggiare, usare la bicicletta o fermarsi sulle panchine dotate di strutture ombreggianti (qui i dettagli).

Ostia, i controlli sulle spiagge per l'estate 2020

Il dubbio grande, però, è quello relativo ai controlli. Chi se ne occuperà? "Per assicurare il rispetto del distanziamento fisico, verranno effettuate verifiche da controllori, alcuni dei quali a bordo di un quad, che percorreranno le spiagge e il litorale in tutta la sua lunghezza, dal Porto Turistico di Roma alle spiagge di Capocotta, impedendo eventuali assembramenti sull'arenile", spiega Raggi. 

Fregene, Fiumicino e Maccarese: spiagge libere controllate da 100 volontari, agenti e un drone

Anche la Prefettura ha annunciato un "grande impegno delle Forze dell'ordine per presidiare sia i flussi verso il mare". Ma chi vigilerà sugli accessi secondari? ​Più volte il X Municipio ed i sindacati di categoria dei vigili hanno sottolineato come servano più vigili e maggiori rinforzi.

Parcheggi liberi a Capocotta e Castelporziano

Ecco perché, probabilmente, il piano anti parcheggi abusivi tra Capocotta e Castelporziano è saltato: niente divieto di sosta questa estate sulla via Litoranea, la strada che porta alle spiagge libere per eccellenza di Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta studiata dalla giunta del M5S del X Municipio prevedeva infatti di limitare le aree sosta a bordo della carreggiata, in teoria già vietate alle macchine, ma Atac e Agenzia della Mobilità non hanno dato l'ok per aumentare le navette bus e la Polizia Locale, appunto, è a corto di agenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento