OstiaToday

Agguato ad Ostia: pediatra ferito con una fiocina

Giuseppe Pingitore ha subito un'aggresione nel parcheggio dell'ospedale Grassi di Ostia. La fiocina ha trafitto il fianco del pediatra fuoriuscendo accanto allo stomaco. L'uomo non è in pericolo di vita

Erano le 22 di ieri sera quando nel  parcheggio dell'ospedale Grassi di Ostia, un pediatra di 50 anni, Giuseppe Pingitore, ha subito un'aggressione da una o più persone che con una fiocina lo hanno colpito alle spalle. Il pediatra stava per salire a bordo della sua auto dopo aver terminato il turno in ospedale.

La fiocina usata dal suo aggressore ha trafitto il fianco dell'uomo fuoriuscendo accanto allo stomaco. A dare l'allarme è stato l'uomo stesso che è riuscito a chiamare i suoi colleghi in ospedale. Soccorso immediatamente è stato operato d'urgenza. Secondo quanto si è appreso però non corre pericolo di vita.

I colleghi del pediatra ferito hanno poi avvertito i carabinieri di Ostia che hanno immediatamente avviato accertamenti. I militari, coordinati dal colonnello Giuseppe Lagala stanno ascoltando medici e personale dell'ospedale oltre ai familiari del pediatra.

Nessuna ipotesi investigativa è al momento in piedi. Tra le ipotesi anche quella di una vendetta legata al lavoro del pediatra o di un avvertimento collegato alla sua vita privata. Nel parcheggio dell'ospedale dove l'uomo è stato ferito ha effettuato rilievi anche la polizia scientifica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento