OstiaToday

Ostia, CasaPound smentisce il M5s e pubblica video che "smaschera la presunta aggressione"

Marsella: "Le immagini parlano chiaro, i grillini se ne inventino un'altra"

Non si placano gli animi ad Ostia dopo la lite tra CasaPound e il Movimento 5 Stelle (qui la notizia completa). Il capogruppo dei fascisti del terzo millennio Luca Marsella, sospeso per due sedute dal consiglio del X Municipio, non ci sta e su Facebook pubblica un video di quella che lui definisce "presunta aggressione" al capogruppo penstellato Antonio Di Giovanni. 

"Quella che il M5S ha definito violenta irruzione dove sarebbe rimasto contuso il loro capogruppo è stata in realtà una protesta assolutamente pacifica dimostrata dal video che abbiamo reso pubblico", dice Marsella, sospeso per due sedute dopo l'occupazione dell'ufficio di presidenza di seguito allo sfratto di una donna italiana con figlio disabile.

"Dopo lo sfratto ad una ragazza italiana a cui è stato strappato dalle braccia un bambino disabile, abbiamo deciso di occupare simbolicamente l'ufficio di presidenza del municipio per trovare una soluzione. Tralasciando che gli unici di CasaPound eravamo io, consigliere eletto, ed un altro ragazzo e gli altri erano parenti o amici della donna sfrattata, nemmeno 10 persone in tutto, è assolutamente da escludere che qualcuno possa essersi fatto male. La conversazione tra me ed il capogruppo del M5S all'interno dell'ufficio della presidenza è tra l'altro assolutamente civile. Le immagini parlano chiaro, i grillini - conclude Marsella - se ne inventino un'altra". 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nel frattempo il Movimento 5 Stelle si stringe intorno a Di Giovanni che, nel tentativo di arginare l'irruzione, nella concitazione è stato spintonato e, ferito lievemente, ha dovuto ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso dell'ospedale Grassi di Ostia. Ha riportato una distrazione muscolare ad una gamba, per la quale gli sono stato prescritti sei giorni di prognosi ed obbligo di stampelle. Almeno questa la versione del Movimento 5 Stelle che ha prodotto anche un referto medico. 

foglio Di Giovanni-2

A dare solidarietà a Di Giovanni, tra gli altri, la presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo, l'onorevole David Porrello Vice Presidente del Consiglio della Regione Lazio, tutto il gruppo M5s di Ostia e anche Roberta Lombardi che ha dedicato un post su Facebook: "Esprimo tutta la mia solidarietà al capogruppo del M5s di Ostia Antonio Di Giovanni, aggredito ieri da esponenti di Casapound durante un'irruzione nell’ufficio di Presidenza del X Municipio. Si tratta di un atto vergognoso".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento