OstiaToday

Negozi di abbigliamento saccheggiati a Ostia e Fiumicino: i furti di due ladre

Si tratta di due episodi distinti. La refurtiva, in entrambi i casi, è stata recuperata e restituita

Poliziotti in attesa per il funerale che non c'è - FOTO ANSA / MASSIMO PERCOSSI

Due furti in poche ore commessi da due ladre distinte. A Fiumicino, una donna di 44 anni con precedenti è stata arrestata dai carabinieri dopo essere entrata in un negozio del centro commerciale Leonardo Da Vinci per fare razzia di numerosi capi di abbigliamento utilizzando una pinza per forzare i dispositivi antitaccheggio.

La ladra è stata vista da una pattuglia di Carabinieri a piedi nel centro commerciale e, una volta oltre le casse dell’esercizio, è stata arrestata con l’accusa di furto aggravato. La refurtiva del valore di quasi 200 euro è stata restituita al responsabile del negozio derubato, mentre l’arrestata è stata trattenuta in caserma in attesa dell’udienza di convalida.

Un episodio analogo si è verificato in un esercizio commerciale di via Orazio dello Sbirro, ad Ostia, dove una cittadina del Gabon di 33 anni è stata arrestata dai Carabinieri dopo aver rubato capi di abbigliamento, per un valore di oltre 100 euro. Anche in questo caso la refurtiva è stata interamente recuperata e riconsegnata al proprietario del negozio, mentre l’arrestata è stata posta agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento