OstiaToday

Mafia ad Ostia, il X Municipio avrà Giunta di 'esterni': sondati Brutti e Turco

Orfini spiega: "Non perché chi stava in giunta avesse problemi". Sabella sottolinea: "I clan già nel municipio"

Diciannove giorni. Tanti ne mancano affinchè le dimissioni a tempo di Andrea Tassone da presidente del X Municipio diventino effettive. Così non sarà, probabilmente. Tassone riprenderà il suo posto da minisindaco di Ostia a patto che le sue condizioni vengano esaudite. La scelta, estrema, era ed è condizionata ad alcuni punti su cui il Campidoglio sta lavorando. 

Dopo le nomina dell'assessore alla legalità Alfonso Sabella come delegato al litorale e quella del vicecapo di gabinetto del sindaco con delega alla sicurezza Rossella Matarazzo che sovraintenderà la Polizia Municipale di Ostia ecco che presto ci saranno altre novità.

Una riguarderà la nuova Giunta del X Municipio. Fatta di 'esterni' come ha sottolineato il commissario del Pd romano Matteo Orfini: "Tassone è disponibile ad andare avanti naturalmente facendo una giunta nuova, completamente o prevalentemente composta da persone che vengono da fuori - ha detto in una intervista a 'Radio Città Futura' - . Non perchè chi stava in giunta avesse problemi".

Poi Tassone ha chiesto una rotazione radicale di tutti gli uffici "perché se si vuole dimostrare davvero la propria volontà di sradicare la mafia, come noi vogliamo fare, questo è lo strumento principale per evitare meccanismi collusivi nell'amministrazione", ha spiegato Orfini. 

La balena si sta muovendo ma è ancora spiaggiata. Sabella a 'La Repubblica', effettivamente, non si è nascosto e ha subito messo in chiaro le cose: "Abbiamo il sospetto piuttosto fondato che a Ostia la mafia abbia cercato, e in qualche settore anche ottenuto, il controllo di alcune scelte dell’amministrazione. Infiltrazioni anche nel Municipio? Spero di no ma temo di sì. Anche se poi bisogna vedere che tipo di infiltrazioni sono e a che livello si è arrivati. A Ostia la criminalità è molto pervasiva, altrimenti non sarebbe Mafia".

Nel frattempo si fanno i nomi della nuova Giunta. Si aspettano le disponibilità di Livia Turco, Marco CausiMassimo Brutti e Silvio di Francia. C'è chi parla anche di Federica Angeli, giornalista di Ostia sotto scorta proprio per aver denunciato la criminalità organizzata nel litorale però questa voce ancora non trova conferma.

Il terremoto nel X municipio arriva dopo due anni di segnali negativi. Gli interessi delle mafie sul litorale sono accertate. Non solo per la sentenza che ha colpito il clan Fasciani ma anche per le indagini parallele che svelarono gli affari dell'ex dirigente dell'ufficio tecnico Aldo Papalini con imprenditori nella gestione degli appalti di Ostia. La clessidra scandisce il tempo e la sensazione è che la seconda ondata di arresti per Mafia Capitale potrebbe arrivare presto e il X Municipio potrebbe essere coinvolto. 

LEGGI ANCHE: 

Video, Tassone si dimette: ecco le motivazioni.

Orfini: "Ad Ostia c'è la mafia, punto".

Marino nomina Sabella come delegato al litorale.

Matarazzo sovraintenderà i vigili di Ostia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento