OstiaToday

Ostia, incontro tra Marino e prefetti: il Campidoglio vuole la competenza sulle spiagge

Soddisfatto il prefetto Vulpiani: "Ci rivedremo nei prossimi giorni e, sempre nei prossimi giorni, inizieremo l'attività a Ostia. Continueremo su strada iniziata da Sabella"

La situazione delle spiagge di Ostia in primo piano. Ma non solo. Si è svolto ieri a Palazzo Senatorio un incontro tra il sindaco di Roma Ignazio Marino e la commissione di prefetti che ha preso l'incarico per gestire il futuro prossimo del X Municipio. Il percorso intrapreso sembra essere quello della collaborazione piena tra i commissari e l'amministrazione. 

Gli incontri del prefetto Domenico Vulpiani continueranno anche separatamente con l'assessore Alfonso Sabella e con Silvia Decina, ovvero con le due figure che, per delega del Sindaco, hanno seguito nel recente passato più da vicino le vicende del litorale romano. Obiettivo: uno scambio di informazioni utile al governo del territorio. 

I tre commissari infatti, oltre all'amministrazione del territorio, avranno il non facile compito di bonificare il X Municipio dagli elementi che presenteranno caratteri di illegalità. "È stato un incontro molto costruttivo. - ha commentato Vulpiani - Agiremo sempre in stretto contatto con il Comune. Quello di Ostia è un municipio grande ma fa parte di Roma". 

In merito all'organizzazione del lavoro, Vulpiani è deciso: "Ci dobbiamo sostituire agli organi che sono stati sciolti, lavoreremo a stretto contatto con i funzionari municipali. Alcuni sono stati sostituiti, altri vedremo. Continueremo sulla strada tracciata da Sabella". 

Il Prefetto non ha escluso la possibilità di incontrare i cittadini, ma a tempo debito: "Siamo qui per loro. Prima di incontrarli però abbiamo bisogno di tempo per capire. Non bisogna mai fare programmi a breve scadenza, ma progetti che abbiano un respiro più ampio e possano migliorare la vita dei cittadini".

Tra i temi caldi c'è sicuramente la questione spiagge. A tal proposito l'assessore capitolino alla Legalità e delegato per il X Municipio Alfonso Sabella è stato sempre chiaro e anche ieri ha ribadito le sue volontà: "È scritto anche nel decreto di scioglimento che si è sbrigato per spostare la competenza delle concessioni sul Municipio. È chiaro che quella competenza deve tornare a Roma Capitale e su questo non abbiamo avuto il minimo problema. Dobbiamo trovare un modo per lavorare insieme alla commissione considerando che si tratta di una situazione straordinaria che si è creata".

Sulle concessioni balneari e il lungomuro di Ostia, Sabella ha infine concluso: "Ci sono cose che prescindono dalla politica. Perché se si accertano delle illegittimità nelle concessioni è l'amministrazione che deve procedere. Inoltre, la scelta politica è chiara e non viene né da Sabella, né dal sindaco Marino, ma è stata condivisa da tutti quelli che se ne sono occupati. Ci sono mozioni di vari municipi, oltre il X, che vogliono l'abbattimento del lungomuro e su questo dobbiamo lavorare".

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Kit Care con Amore": il necessario diventa indispensabile per chi non ha programmato il ricovero ospedaliero

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento