OstiaToday

Ostia, movida: aumentano i controlli per Ferragosto

Il vicesindaco Belviso incontra comandanti gruppi e li ringrazia per l'impegno. Saranno 50 le pattuglie in più che agiranno nel XIII Municipio. La polizia 'denuncia' il ruolo dei camion-bar

In questo lungo wee-end di Ferragosto, le Forze dell'Ordine capitoline non andranno in vacanza. Per le strade romane ci saranno infatti 50 pattuglie in più della Polizia municipale per monitorare i luoghi della movida. XIII Municipio, centro storico, Pigneto e San Lorenzo saranno nell'occhio del ciclone come ha illustrato la vicecomandante del Corpo Donatella Scafati, nel corso di un incontro con la vicesindaco Sveva Belviso. Le zone così dette 'a rischio' riguardano soprattutto quelle del mare di Roma come sottolinea Augusto Santori, consigliere del PDL: “Il controllo delle aree della movida e del Litorale di Ostia ha senz’altro un elevato livello di priorità per la tutela dell’incolumità dei giovani romani, dei turisti e dell’immagine dell’intera città. Furti, incendi e risse avvengono puntualmente nelle ore notturne anche nei pressi delle vie secondarie dei quartieri di periferia”. Il comandante del XIII Gruppo della Polizia municipale, Angelo Moretti denuncia invece un nuovo fenomeno: "Ultimamente c'è stato un incremento di camion-paninoteche che vendono bevande e generi alimentari anche fuori orario. Stazionano sul lungomare, dove non potrebbero stare e dobbiamo sanzionarli continuamente". In occasione dell'incontro nella sede del comando di via della Consolazione, Moretti ha fatto il punto sulla situazione ad Ostia ricordando che nel periodo estivo il lavoro si triplica: "Monitoriamo una ventina di discoteche e in alcuni fine settimana si raggiungono oltre 500 mila persone sul territorio. Il venerdì e il sabato notte facciamo 10-12 ore di servizio continuato e fronteggiamo le situazioni più diverse". Il Comandate sottolinea poi un aspetto positivo come quello della lotta alla prostituzione che "è quasi scomparsa grazie alla vigilanza continua", mentre rimane attuale la questione dell'acol. "Ci sono tanti escamotage per aggirare l'ordinanza anti-alcol. Si beve prima ancora di andare in discoteca, o ci si porta bottiglie da fuori e si beve nascosti o in mezzo alla folla. A volte troviamo persone positive all'alcoltest ancor prima di arrivare in discoteca".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento