giovedì, 23 ottobre 6℃


Ostia, controlli anti-droga: 6 arresti sul litorale romano per detenzione e spaccio

Sei persone sono state arrestate nelle ultime ore dai carabinieri della Compagnia di Ostia, nell'ambito delle attività che mirano alla prevenzione e alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti

Lorenzo Nicolini 27 agosto 2012

Week end di arresti e controlli sul litorale romano e sopratutto a Ostia, Fiumicino e nell'entroterra del XIII Municipio dove le i carabinieri hanno arrestato sei persone tra uomini e donne per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nel quartiere di Acilia, i militari della locale Stazione hanno arrestato P.N. e M.U. rispettivamente di 27 e 30 anni, entrambi romani e noti alle forze dell'ordine. I due, controllati a bordo di una Citroen C1 di passaggio in via dei Romagnoli, sono stati trovati in possesso di alcuni frammenti di marijuana. I carabinieri, insospettiti dal loro atteggiamento hanno perquisito le rispettive abitazioni, ubicate in via dei Romagnoli e via Verzino, dove hanno rinvenuto ulteriori 10 grammi di marijuana e 36 grammi di hashish, più tutto l'occorrente per il confezionamento della droga. I due sono stati arrestati con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A Ostia, una pattuglia del Nucleo Radiomobile di passaggio in viale del Lido, ha proceduto all'arresto di F.M. 19enne di Fiumicino e G.M. 22enne di Ostia, entrambi noti alle forze dell'ordine. Nel corso della perquisizione personale, i due sono stati trovati in possesso di 22 grammi di hashish e 24 grammi di marijuana. Nell'abitazione del giovane lidense, successivamente perquisita, i militari hanno identificato e denunciato per lo stesso reato un 49enne romano; durante le operazioni, infatti, sono stati trovati e sequestrati ulteriori 41 grammi di hashish. I tre dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Annuncio promozionale

A Ostia Antica, infine, i carabinieri della Stazione di Vitinia hanno scoperto una coltivazione di cannabis. A seguito di una telefonata anonima al 112 che segnalava un furto in atto in via Enrico Brunn, i carabinieri sono intervenuti tempestivamente presso l'abitazione, dove hanno sorpreso un uomo e una donna, S.M. e B.A. di 50 e 51 anni, risultati poi essere i proprietari, intenti ad annaffiare 11 piante di marijuana, coltivate nel giardino antistante. I due sono stati arrestati con l'accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti. 

arresti
moby

Commenti