OstiaToday

Elezioni Ostia, Ciocchetti: "Pronto a candidami come presidente del X Municipio"

Il coordinatore regionale di Direzione Italia: "Centrodestra scelga presidente riconosciuto da tutti"

Continua l'avvicinamento al 5 novembre, data delle elezioni del X Municipio. Le elezioni di Ostia saranno "una prova per l'unità del centrodestra anche in vista delle elezioni regionali e politiche", ne è sicuro Luciano Ciocchetti, coordinatore regionale di Direzione Italia. Il centrodestra, però, ancora non ha un candidato con Mariacristina Masi (Forza Italia) e Monica Picca (Fratelli d'Italia) che si contendono un posto. 

Ciocchetti, già deputato e consigliere comunale di Roma, sembra non aver gradito la mancata inclusione nel confronto politico del centrodestra in corso in queste ore per la scelta di un candidato presidente nel X municipio di Roma, quello di Ostia, al voto il 5 novembre: "Occorre rimanere uniti e con un candidato presidente riconosciuto da tutti. Io candidato? Se non si troverà un accordo programmatico presenteremo una nostra candidatura, mia o di Ignazio Cozzoli", dice all'Agenzia Dire.

"Noi come Direzione Italia, siamo nel centrodestra convintamente e quindi lavoriamo per costruire unità. Purtroppo vediamo che da parte degli altri soggetti, anche quelli più grandi del centrodestra romano e di Ostia, si procede invece per egoismi personali senza individuare un percorso comune, sia programmatico che nell'individuazione di un candidato presidente". 

"Vorrei capire dunque quali sono le scelte programmatiche. Chi è d'accordo alla ristrutturazione della Roma-Lido in project financing? Chi è d'accordo a completare le complanari sulla via Cristoforo Colombo? Bisogna fare un accordo con i balneari, il mondo turistico e riqualificare il lungo mare. A Ostia - ha aggiunto Ciocchetti - serve un candidato che possa essere rappresentativo di questo programma e quindi la possibilità di fare una scelta che non sia solo legata ai candidati emersi e proposti in questo momento da Forza Italia e da Fratelli d'Italia".

"Noi non abbiamo nessun problema con nessuna delle candidate - ha specificato - riteniamo però che il metodo che si sta portando avanti è un metodo sbagliato. Anche ieri gli amici di Fratelli d'Italia hanno convocato una riunione in cui erano presenti solo quelli di Forza Italia e Noi con Salvini, senza invitare le altre componenti del centrodestra. Credo che sia un modo sbagliato di procedere è un modo che non porta all'unita' ma porta alla divisione". "Se non si trovasse un accordo su queste questioni, ci porremo il problema di un'eventuale nostra candidatura a presidente, o mia o di Ignazio Cozzoli", ha quindi concluso.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Kit Care con Amore": il necessario diventa indispensabile per chi non ha programmato il ricovero ospedaliero

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento