homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Ostia Today

Ostia, Alemanno prende la Bandiera Nera per il progetto Waterfront

Goletta verde boccia il mare del Lazio e assegna al sindaco Gianni Alemanno una delle due bandiere nere per il progetto del Waterfront di Ostia

Il sindaco Gianni Alemanno ottiene la Bandiera Nera, con tanto di teschio, assegnatagli dalla Goletta Verde che boccia di fatto il mare del Lazio e soprattutto il progetto del Waterfront di Ostia. La seconda, invece, se l’aggiudica il Circeo. Andrea Gasparini, portavoce dei Verdi-Ecologisti del municipio XIII, e Nando Bonessio, presidente regionali dei Verdi, hanno detto la loro: "Rispetto ai dati diffusi da Goletta Verde, che indicano come diversi fossi, canali e fiumi del Lazio siano fortemente inquinati, crediamo che l’unica risposta credibile che l’amministrazione pubblica debba dare sia impegnarsi immediatamente per il disinquinamento di questi corsi d’acqua, in modo da migliorare anche la qualità delle acque del Mar Tirreno".

"Per quanto riguarda il mare di Roma - proseguono gli esponenti Ecologisti - invece di parlare di progetti di Waterfront, ennesima scusa per cementificare ulteriormente la costa e perseguire un modello di sviluppo ormai obsoleto e fallimentare, si metta in campo un provvedimento rivoluzionario nella sua semplicità, in grado di attirare turisti e rispettare i diritti dei bagnanti, ovvero garantire l’accesso gratuito al mare e liberare la costa dalle strutture in cemento". "A tale proposito - concludono Bonessio e Gasparini - se non sarà il Comune di Roma ad intervenire, saranno i cittadini romani a chiedere a gran voce la liberazione della propria costa, sottoscrivendo i referendum proposti dal Comitato RomaSiMuove, in particolare quello sul Mare Libero".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Travolge scooter con l'auto e scappa a piedi: morti due fidanzati a Santa Severa

    • Cronaca

      Incendio all'Esquilino, fiamme all'ultimo piano di un palazzo: strada chiusa

    • Cronaca

      Atac, via all'orario estivo: "Da oggi il trasporto si adegua alle presenze in città"

    • Economia

      Case, continua il crollo dei prezzi: 75.000 euro in meno per un monolocale a Trastevere

    I più letti della settimana

    • Weekend a Roma: gli eventi del 25 e 26 giugno

    • Stuprano donna al settimo mese di gravidanza in una scuola, arrestati

    • TeverEstate addio, niente gazebo sul fiume: "Perso un milione di euro"

    • Donna nuda fa il bagno alla fontanella di largo di Torre Argentina

    • Omicidio a Velletri: killer uccide pizzaiolo fuori dal suo locale

    • Magliana, Panda precipita dal cavalcavia: 4 ventenni in codice rosso

    Torna su
    RomaToday è in caricamento