martedì, 30 settembre 20℃


Continuano i controlli sul litorale romano: due denunce e un arresto

Nell'ambito dei consueti controlli del territorio, in queste ultime ore, in due distinte operazioni di servizio, i carabinieri della Compagnia di Ostia hanno arrestato un cittadino marocchino e denunciato due bosniaci

Lorenzo Nicolini 13 dicembre 2011

I carabinieri della Compagnia di Ostia hanno arrestato un cittadino marocchino e denunciato due bosniaci. Il primo, A.J. 18enne di nazionalità marocchina, pregiudicato e senza fissa dimora, è stato notato girovagare con atteggiamento sospetto tra le auto in sosta in piazza della Stazione Vecchia a Ostia. Quando i carabinieri si sono avvicinati, il giovane, pur di sottrarsi al controllo, li ha aggrediti con violenza, tentando poi di fuggire per le vie limitrofe ma è stato prontamente bloccato e arrestato. Dai primi accertamenti l’uomo è risultato sprovvisto di documenti, fornendo ai militari generalità risultate false. L’uomo è stato quindi arrestato con l’accusa di resistenza e false dichiarazioni sull’identità a pubblico ufficiale. A Ostia Antica, via del Collettore Primario, i militari della locale Stazione hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria dui cittadini di nazionalità bosniaca, accampati nel campo nomadi di via Pontina. I due, S.A. e O.M., di 29 e di 31 anni, già noti alle forze dell’ordine per via dei loro trascorsi con la giustizia, sono stati sorpresi mentre raccoglievano rifiuti ferrosi sprovvisti della prescritta autorizzazione. 

Annuncio promozionale

 

Ostia Antica
arresti

Commenti